17 Luglio 2017

TRENO BLOCCATO IN GALLERIA, CODACONS: RIMBORSO BIGLIETTO È INSULTO PER UTENTI

    TRENITALIA DEVE RISARCIRE DANNI MORALI E MATERIALI O SARÀ CLASS ACTION. PASSEGGERI SI RIVOLGANO AL CODACONS PER FAR VALERE PROPRI DIRITTI

    ASSOCIAZIONE HA GIÀ SCONFITTO LE FERROVIE IN TRIBUNALE PER CASO IDENTICO

    I passeggeri del Frecciarossa rimasto oggi bloccato diverse ore in galleria tra Firenze e Bologna hanno diritto non solo al rimborso integrale del biglietto, ma ad un risarcimento monetario per i danni morali e materiali subiti. Lo afferma il Codacons, che critica duramente Trenitalia.
    “Parlare solo di rimborsi dei biglietti è offensivo per tutti quei passeggeri costretti a rimanere per ore in galleria in attesa di essere portati a destinazione – spiega il presidente Carlo Rienzi – I viaggiatori hanno subito danni così evidenti che Trenitalia deve disporre immediatamente indennizzi automatici in loro favore. In caso contrario sarà inevitabile una class action contro la società che sarà chiamata a risarcire i danni morali e materiali subiti dagli utenti”.
    “Esiste già un precedente per un caso del tutto analogo avvenuto anni fa, quando un Eurostar  rimase fermo ore in galleria – prosegue Rienzi – In quel caso il Codacons avviò e vinse una causa in tribunale contro le Ferrovie, con l’azienda che venne condannata a risarcire i passeggeri per i disagi loro arrecati”.
    Per tale motivo il Codacons invita tutti i viaggiatori del Frecciarossa coinvolto nel problema odierno a rivolgersi all’associazione per ottenere assistenza legale e far valere i propri diritti.

    Previous Next
    Close
    Test Caption
    Test Description goes like this
    WordPress Lightbox