1 Novembre 2004

Treni,scatta multa per i portoghesi

Treni,scatta multa per i portoghesi.Sanzionato anche chi non oblitera



E` in vigore il nuovo regolamento di Trenitalia che impone una multa di 25 euro, oltre al prezzo del biglietto, per chiunque venga trovato sprovvisto di tagliando a bordo dei treni. Stessa sanzione anche per chi non convalida il biglietto prima di salire a bordo. E subito scattano le polemiche. Secondo le associazioni dei consumatori le stazioni non sono così efficienti da smaltire in tempi rapidi il traffico nelle ore di punta.


Intesaconsumatori ha depositato un ricorso d`urgenza al Tar del Lazio per ottenere l`immediata sospensione del provvedimento. Dello stesso avviso Adoc, Adusbef, Codacons e Federconsumatori che vogliono incontrare i vertici di Trenitalia e il ministro dei Trasporti Pietro Lunardi per ottenere una ridiscussione del provvedimento. Secondo le associazioni i cittadini andrebbero tutelati con l`installazione di macchine obliteratrici sui treni. Senza dimenticare che le stazioni, soprattutto nelle grandi città, “non brillano certo di efficienza. Davanti ad esse si creano file che vanno dai 10 ai 40 minuti di attesa, facendo correre il rischio a molti passeggeri di perdere i treni in partenza“.

E poi l`entità della multa, sproporzionata al prezzo medio dei biglietti più utilizzati. Immediata la risposta di Trenitalia che dice di aver dato comunicazione delle multe in tempi sufficienti per permettere ai viaggiatori di essere informati. Secondo i dati della societá il 5% dei viaggiatori non paga il regolare biglietto procurando una perdita finanziaria che nel 2003 è stata stimata in oltre 131 milioni di euro. Obiettivo dell`iniziativa oltre “a rispettare il 95% dei viaggiatori che paga regolarmente“ e fronteggiare l`evasione è anche quello di destinare il personale attualmente impegnato nelle operazioni di controlleria per operazioni di assistenza alla clientela.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this