4 Dicembre 2021

Treni, oggi maxi ritardi e cancellazioni. Cosa è successo

Firenze, 4 dicembre 2021 – Sabato di passione per chi viaggia in treno. La circolazione ferroviaria è andata in tilt stamani con ritardi che hanno sfiorato le 4 ore ed è tornata regolare solo in serata. La ‘colpa’ è di “guasti ai sistemi di gestione della circolazione”, informa Trenitalia sul suo sito. Il nodo interessato è quello di Firenze, ma prevedibilmente le ripercussioni si sono manifestati su tutta la linea: coinvolti Frecciarossa, regionali, regionali veloci e Intercity. Cancellati molti convogli (sotto l’elenco). Caos anche alla stazione Termini di Roma, con gli sportelli per le informazioni e i cambi last minute presi d’assalto e schiere di passeggeri disorientati. A Milano in ritardo soprattutto i treni in arrivo, ma anche alcune partenze verso il Sud o Torino sono state posticipate fino a 100 minuti.

La svolta solo nel pomeriggio: alle 16.30 Trenitalia annunciava che “i tecnici hanno effettuato l’intervento” e che “il traffico è in graduale ripresa”. “Maggior tempo di percorrenza fino a 130 minuti per i treni in direzione Roma e fino a 60 minuti per i treni in direzione Firenze”, si leggeva ancora. In mattinata i ritardi avevano raggiunto i 220 minuti, 3 ore e 40.

Tra i tanti commenti dei viaggiatori anche quello di Luca Sofri che in un tweet ironizza: “Concludiamo la Milano-Roma in sei ore e trentacinque minuti, mio primato personale. Locomotiva a vapore”.
Il guasto

Nel pomeriggio inoltrato sono arrivate le scuse di Rete Ferroviaria Italiana per i “disagi causati da un sistema che si prefigge di rendere più fluida, regolare e puntuale la circolazione, a beneficio proprio degli stessi viaggiatori”. Ad andare in tilt è stato il sistema digitalizzato di gestione della circolazione, recentemente installato a Firenze.
Rimborsi e risarcimenti

Il Codacons chiede risarcimenti: “Episodi di questo tipo specie nello snodo di Firenze si stanno registrando con eccessiva frequenza”, spiega il presidente dell’associazione dei consumatori Carlo Rienzi. Trenitalia e Ntv “prevedano oltre al rimborso dei biglietti anche indennizzi nei casi di ritardo elevato dei treni”.
L’assessore toscano: situazione intollerabile

S’infervora l’assessore alle infrastrutture, mobilità e governo del territorio della Regione Toscana Stefano Baccelli che convoca una cabina di regia con Trenitalia e Rfi “per trovare soluzioni ad una situazione che non è più tollerabile. Basta con questo stillicidio. Anche oggi l`ennesimo caso alla stazione di Campo di Marte, i guasti che si ripetono e il caos con le ripercussioni sulla circolazione nel nodo di Firenze e in Toscana”.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox