16 Dicembre 2011

Tredicesima tutta in tasse e lotto

Tredicesima tutta in tasse e lotto Tempo di feste misurate. Il Codacons: «Qualcosa resterà per gastronomia, giocattoli e telefonini»
 

 
PERUGIA – Si prospetta un panettone triste per gli umbri che aspettano una tredicesima quasi tutta impegnata in tasse, rate e lotterie. Dei circa seicento milioni in arrivo in Umbria, si calcola infatti che circa la metà sia spesa in imposte, mutui, bolli e assicurazioni, ma c’ è anche chi aspetta la gratifica, che riguarda circa 500mila tra lavoratori dipendenti e pensionati, per alimentare la passione del gioco. Stando ai dati Agicos e Agipro, si scopre infatti che nel 2011 in provincia di Terni sono stati spesi 1.561 euro a testa in concorsi e scommesse, 1.173 in provincia di Perugia per una spesa totale di circa un miliardo e 100 milioni. «Un fenomeno da non sottovalutare che si è diffuso anche per la possibilità di giocare on line», rileva Carla Falcinelli, presidente del Codacons Umbria, secondo cui gli unici extra che gli umbri si concederanno per Natale saranno per gastronomia, giocattoli ed elettronica.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox