10 Maggio 2002

Tre referendum ambientali



Tre quesiti per dire basta agli incentivi per gli inceneritori, al passaggio coattivo nei terreni dei tralicci elettrici e ai residui tossici negli alimenti. Li propone un comitato costituito da Abusdef, Codacons, Wwf, Adoc, Casa del Consumatore, Medicina Democratica, Comitati Toscani contro l`elettrosmog, Verdi e Rifondazione comunista, che ha depositato la settimana scorsa i quesiti in Cassazione e che da ieri ha cominciato la raccolta delle firme. Il primo dei tre quesiti – spiega durante una conferenza stampa a Montecitorio Livio Giuliani, direttore dell`Ispesl (Istituto superiore per la prevenzione e la sicurezza sul lavoro) di Venezia – punta ad eliminare gli incentivi previsti nel decreto Ronchi del `97 per chi costruisce inceneritori. «Gli inceneritori, che sono dei generatori di diossina, sono l`estrema ratio per lo smaltimento dei rifiuti – dice Giuliani – Non certo un qualcosa da incentivare o favorire ad ogni costo». Il secondo quesito, in materia di elettrosmog, punta a non rendere più obbligatorio il passaggio di tralicci ad alta tensione nei terreni: ogni singolo proprietario diventerebbe pertanto libero di concedere o meno la sua autorizzazione. «Il fatto che la rete elettrica sia stata ormai completata fa venir meno il carattere di urgenza e di obbligatorietà che era alla base della norma del codice civile inserita negli anni `30-`31», spiega ancora il direttore dell`Ispesl. Il terzo e ultimo referendum riguarda infine la sicurezza alimentare e chiede che venga vietata la presenza di qualsiasi residuo tossico negli alimenti anche quando questi residui sono di natura biologica oltre che chimica. «Rivolgiamo un appello a tutto l`Ulivo, affinché scelgano di sostenere questa iniziativa – dicono i Verdi – Oltre all`importanza delle questioni oggetto dei quesiti, da tempo sosteniamo che l`opposizione può rafforzare la propria capacità di aggregazione e mobilitazione proprio a partire da temi vicini ai cittadini, quali sono rifiuti, elettrosmog e residui tossici negli alimenti».

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox