28 Giugno 2001

Tre guasti nel giro di 48 ore

Tre guasti nel giro di 48 ore Altri due Eurostar finiscono in panne a Salerno e Firenze

FIRENZE – Due giorni decisamente sfortunati, ieri e martedì, per i passeggeri degli Eurostar sulla linea Firenze-Bologna. In 48 ore sono stati due i guasti che hanno costretto i treni a lunghissime soste sulla linea appenninica, con grandi disagi per i viaggiatori, compreso il trasbordo finale su altri convogli. E come se non bastasse, un terzo convoglio è rimasto bloccato nel salernitano per due ore e mezzo a causa di un inconveniente meccanico. In Toscana, ieri il guaio è toccato al 9446 partito alle 16,30 da Roma e che doveva arrivare alle 21 a Milano con circa 500 passeggeri. L` Eurostar si è fermato dalle 19,10 per un guasto alla motrice binario diretto verso nord proprio come è successo il giorno prima, circa alla stessa ora. L?inconveniente ha provocato grande rabbia perchè – come hanno segnalato alcuni passeggeri – il locomotore di testa aveva già dato segnali di imperfetto funzionamento appena uscito dalla stazione di Firenze SM Novella e, nonostante ciò, il convoglio stava per affrontare la parte più impegnativa del percorso.
Alcuni utenti presenti sul treno hanno segnalato la rottura dell` impianto di condizionamento ed il personale Fs ha fatto scendere i viaggiatori alla stazione di Vernio per prendere una boccata d` aria a pochi metri dall` Eurostar guasto dal giorno prima ed ancora fermo nella stazione. Il 9446 Roma-Milano ha poi ripreso il viaggio dopo circa mezz?ora di sosta forzata.
Peggio era andata martedì pomeriggio a quanti si trovavano a bordo del treno 9444 proveniente da Napoli, partito da Firenze alle 17.13 e che sarebbe dovuto arrivare nel capoluogo emiliano alle 18.10. Il guasto al locomotore, che ha reso necessario il blocco del convoglio, era avvenuto alle 17.22 in un tratto appenninico. L` Eurostar Etr 500 è rimasto bloccato per circa quattro ore sulla Firenze-Bologna perchè non funzionava il sistema di aggancio della carrozza di coda al locomotore di soccorso inviato dal compartimento di Firenze.
Sull?episodio è intervenuto il Codacons, che citerà per danni le Ferrovie dello Stato. «Sarà chiesto al Tribunale di Prato di accertare le responsabilità e di ottenere un risarcimento per gli utenti – ha scritto il Codacons rendendo pubbliche le sue intenzioni -. A causa dei guasti 500 passeggeri dell` Eurostar sono rimasti per ore rinchiusi nel treno con inevitabile paura, crisi, attacchi di panico e malori dovuti alla mancanza di aria. Molte persone colte da malore sono state soccorse molte ore dopo».
In Campania, ieri pomeriggio, il treno Eurostar 9369 partito da Roma alle 17.10 e diretto a Reggio Calabria, è rimasto bloccato per 2 ore e 30 subito dopo la stazione di Nocera Inferiore, nel salernitano, per l`improvviso cedimento di un pantografo. Il treno, molto affollato, sarebbe dovuto giungere nella stazione di Salerno alle 19.44 ma alle 19.35 si è fermato in prossimità di una galleria. I tecnici delle FS hanno provveduto alla sostituzione del pantografo. L`Eurostar è ripartito intorno alle 22.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox