10 ottobre 2017

TRASPORTI: PARTE #APRIGLIOCCHI, LA CAMPAGNA DI CODACONS E AUTOSTRADE CONTRO L’USO DEL CELLULARE ALLA GUIDA

NELLE AREE DI SERVIZIO SARANNO TRASMESSI VIDEO SULLA PERICOLOSITA’ DEI TELEFONINI QUANDO SI GUIDA

AUMENTA L’UTILIZZO DEI CELLULARI IN AUTO E SULLE STRADE SI CONTINUA A MORIRE PER CAUSE EVITABILI

 

Contro il dilagante utilizzo dello smartphone alla guida Codacons e Autostrade per l’Italia hanno avviato la campagna di sicurezza stradale #Aprigliocchi.
L’iniziativa mira a un duplice obiettivo: sensibilizzare il pubblico riguardo i pericoli insiti nell’utilizzo del cellulare alla guida, e documentare l’ampia diffusione di questi comportamenti tra la popolazione.
In questo senso, nei 5 video che compongono la campagna, il parabrezza di un’autovettura – che procede lungo un’autostrada – si riempie progressivamente di messaggi, banner, foto e contenuti vari come se lo stesso fosse lo schermo di un cellulare. Il senso è chiaro: utilizzare il cellulare alla guida significa perdere di vista la strada e – quindi – la propria sicurezza. Per questo, è urgente associare all’utilizzo del telefonino l’idea di un pericolo vero e proprio, impellente e immediato, per gli automobilisti.

Di seguito il primo video:

La necessità di avviare una campagna di comunicazione su questo tema è sotto gli occhi di tutti – spiega il Codacons – Se l’uso dello smartphone è ormai così diffuso da risultare ormai “naturale”, a mancare è proprio la percezione di un rischio concreto per la propria incolumità, oltre che per la salute dei passeggeri dell’automobile. I tempi di reazione dilatati, infatti, non contribuiscono solo ad accrescere la mortalità, ma anche ad aumentare il numero di feriti gravi (a loro volta in crescita, per la prima volta dopo anni) provocati dagli incidenti stradali. I video relativi alla campagna #Aprigliocchi saranno condivisi, a partire da oggi, sui social network dell’Associazione e di Autostrade per l’Italia, oltre che sul sito web del Codacons. Inoltre, nel corso delle prossime settimane, saranno in onda nelle aree di servizio della rete autostradale.