23 Novembre 2017

TRASPORTI: CASSIA BIS TRASFORMATA IN GROVIERA, INNUMEREVOLI BUCHE SULL’ASFALTO

 

CODACONS CHIAMA A RACCOLTA GLI AUTOMOBILISTI: CHI PERCORRE OGNI GIORNO LA STRADA CHIEDA I DANNI

RESIDENTI DI FORMELLO, OLGIATA, CESANO, CASTEL DE’ CEVERI, SACROFANO E CAMPAGNANO POSSONO AGIRE PER OTTENERE RISARCIMENTO

 

La Cassia Bis è oramai trasformata in una lunghissima groviera a causa delle innumerevoli buche presenti sull’asfalto di questa strada che serve diversi quartieri e comuni alle porte di Roma e un esteso bacino di utenza. Lo denuncia oggi il Codacons, che chiama a raccolta gli automobilisti che ogni giorno attraversano la Cassia Bis per i propri spostamenti.
“Da tempo riceviamo segnalazioni circa lo stato disastroso in cui versa tale arteria – afferma il vicepresidente Giovanni Pignoloni – Impossibile contare le tante buche disseminate lungo l’asfalto della Cassia Bis, che rendono la strada sempre più pericolosa per i tanti automobilisti e motociclisti che la percorrono. Per tale motivo il Codacons sta studiando una azione risarcitoria per conto di tutti gli automobilisti che ogni giorno utilizzano la Cassia Bis e per i residenti di Formello, Olgiata, Cesano, Castel de’ Ceveri, Sacrofano e Campagnano, finalizzata a far ottenere loro il risarcimento dei danni anche in assenza di danni e per i pericolosi corti a causa del cattivo stato di manutenzione del manto stradale”.
Tutti gli interessati possono inviare una mail all’indirizzo info@codacons.it e riceveranno informazioni sulle future azioni dell’associazione in merito alla Cassia Bis.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox