8 Agosto 2001

TRAGHETTI O BAGNAROLE?

    CONDIZIONI A LIMITE DELLA TOLLERANZA SUI TRAGHETTI ITALIANI IL CODACONS PRESENTA UN ESPOSTO AL MINISTERO DEI TRASPORTI E DELLA NAVIGAZIONE

    LE REGOLE D?ORO PER NON PRENDER FREGATURE CON I TRAGHETTI







    Come ogni anno gli ispettori del CODACONS hanno iniziato i controlli su treni, autostrade e anche sui traghetti e sulle navi che sono a servizio dei turisti. Il primo esposto è partito oggi nei confronti della nave traghetto ?Vittorio Carpaccio? della Siremar che collega la Sicilia a Napoli. In questa nave, infatti, la sporcizia, nel viaggio dalla Sicilia a Napoli, regnava sovrana (addirittura nei locali del self service peli in grande quantità probabilmente appartenenti a qualche cane abbandonato sulla moquette). Ma non solo: quando il Presidente del Codacons, Avv. Carlo Rienzi, ha chiesto di verificare gli estintori a bordo, perché alcuni sono stati ritrovati con la scadenza biennale in regola, ma privi del controllo semestrale obbligatorio, il Commissario di bordo ha promesso l?intervento dell?ufficiale che avrebbe annotato sul suo registro la scarsità dei controlli periodici. Senonchè tale ufficiale non si è mai visto. Dalle ispezioni del CODACONS è emerso poi che, nonostante i traghetti siano il più delle volte di prima classe, le cabine risultano identiche a quelle di seconda classe, semplicemente si trovano ad un ponte superiore rispetto alle prime. Sulla nave in questione (la Vittorio Carpaccio), nella cabina di prima classe, vi era una sola stampella cui era impossibile attaccare anche un pantalone e nessuna sedia per poggiare oggetti o capi di abbigliamento. Nei bagni collettivi mancava qualsiasi strumento per asciugare le mani o anche semplicemente carta. L?acqua minerale, come al solito, venduta a 3.000£ la bottiglia.

    I controlli del CODACONS riguarderanno, nei prossimi giorni, anche i collegamenti con la Sardegna, con la Grecia e con la Jugoslavia. Intanto l?associazione presenta un primo esposto al Ministero dei Trasporti e della Navigazione e all?Assessorato Regionale ai trasporti della Sicilia, denunciando le condizioni dei collegamenti Sicilia? Napoli.

    Il CODACONS ha intanto individuato alcune regole d?oro utili prima di affrontare un viaggio in nave:



    1)appena saliti a bordo controllare che estintori siano marcati con la data di verifica periodica obbligatoria per legge ( 6 mesi);


    2)verificare che le cabine assegnate, se si è pagato un biglietto di classe superiore, siano effettivamente di classe superiore;



    3)assicurarsi che all?interno della cabina il numero dei salvagenti sia pari a quello del numero delle persone che vi viaggiano;

    4)pretendere l?acqua potabile gratuita, poiché per legge è obbligatoria fornirla gratuitamente ai passeggeri delle navi;



    5)è preferibile acquistare acqua minerale e cibo a terra, poiché i prezzi praticati sulle navi sono assai maggiori;



    6)non dare mance che vengono insistentemente richieste dagli addetti alla sistemazione delle automobili nel garage delle navi, abitudine tutta italiana;



    7)prendere contatto con il Commissario di bordo per qualsiasi occorrenza o necessità.

    Previous Next
    Close
    Test Caption
    Test Description goes like this
    WordPress Lightbox