21 Gennaio 2020

Traffico da incubo, Roma meglio solo di Bogotà. E Salvini “pugnala” la Raggi

dati choc: i romani romani passano in media 254 ore fermi nel traffico. il leader della lega ed il codacons puntano il dito contro il sindaco m5s
Traffico, l’ incubo di Roma. La Capitale meglio solo di Bogotà: i romani perdono in media 254 ore l’ anno fermi in macchina, oltre 40 minuti al giorno. Salvini non perde tempo e sferra una “pugnalata” all’ amica-nemica Virginia Raggi, sindaco della città: “Anche questo è colpa mia?”. Secondo i dati della Global card scorecard di Inrix, l’ analisi dei trend della congestione urbana in 200 città di 38 Paesi, i romani sprecano più di dieci giorni chiusi tra le lamiere andando a passo d’ uomo (la media è di 12 chilometri orari). Un dato, in peggioramento (16% di tempo perso in più in un anno), che colloca la Capitale (254 ore) al secondo posto al mondo, dietro solo Bogotà (272). Il calcolo è semplice: 254 ore l’ anno passate ferme nel traffico viuol dire 41 minuti al giorno. Minuti che arrivano fino 59 al dì se non vengono calcolati solamente i giorni lavorativi presenti in un anno. In classifica anche Milano, settima, con 226 ore perse. Più indietro Napoli (17ma con 186 ore nel traffico) e Torino (22ma con 167 ore). Complessivamente, dietro a Bogotà e a Roma, si collocano Dublino (246 ore), davanti a Parigi e la russa Rostov-on don (237) e Londra (227). Mentre nella classifica generale sull’ impatto del traffico primeggia Mosca, seguita da Istanbul e Bogotà, con Roma decima. “Altro record negativo per la Raggi e i 5 Stelle: Roma è la città al mondo col traffico più caotico, dove i cittadini perdono 254 ore di vita all’ anno per colpa del traffico. Peggio solo Bogotà… Dopo autobus in fiamme, metrò ferme e voragini nelle strade, anche questo è #colpadisalvini?”, dice il numero uno della Lega, Matteo Salvini, che appena divulgati i dati non perde tempo e punta subito il dito contro il sindaco M5S. Roma seconda al mondo per ore perse nel traffico. Codacons: è violenza verso cittadini “La ricerca che vede Roma al secondo posto nella classifica mondiale per ore perse nel traffico – scrive il Codacons in una nota – dimostra come la viabilità nella capitale sia al collasso, a danno degli automobilisti che sprecano tempo prezioso imbottigliati ogni giorno nelle proprie autovetture”. “Si tratta di una vera e propria violenza verso i cittadini, che sprecano ogni anno 254 ore nel traffico – spiega il presidente Carlo Rienzi -. Dati così disastrosi sono motivati dall’ incapacità dell’ amministrazione da un lato di incentivare l’ uso dei mezzi pubblici, dall’ altro di garantire un servizio di metro, bus e tram adeguato ed efficiente. I romani non si fidano del trasporto pubblico e continuano a muoversi in auto alimentando il traffico – prosegue -. L’ assenza di vigili urbani sulle strade, la sosta selvaggia e altre criticità croniche della viabilità capitolina, aggravano le code chilometriche su numerose arterie, con la conseguenza che i cittadini subiscono una vera e propria violenza rimanendo per ore imprigionati nelle proprie auto”.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox