19 Maggio 2010

Tra Gulp e Storia sono scomparse le “all news” Rai

(p.orl.) Molti hanno trovato la novità Rai Gulp e Rai Storia, ma per tutti è scomparsa RaiNews 24, facendo insorgere le associazioni dei consumatori. In certi casi, la risintonizzazione ha fatto riapparire le reti della televisione svizzera, che si credevano perse, mentre in alcune zone è comparsa Vco (la tv del Verbano Cusio Ossola), ma non si vedono ancora le varesine Rete55, La6 e Tele7laghi. In diverse aree montane del territorio, invece, come previsto le reti che non si vedevano prima con il segnale analogico e continuano a non vedersi con il digitale, ma in alternativa c’è TivuSat, la nuova piattaforma satellitare che funziona bene ovunque. Con lo switch over, insomma, in provincia sono arrivati diversi nuovi canali gratuiti che però non sono visibili dappertutto, in un’offerta ancora a macchia di leopardo che in vista dello switch off definitivo è destinata ad ampliarsi progressivamente.
Con un’avvertenza: «Se si hanno problemi di ricezione, una volta predisposto il decoder allora è giusto sistemare l’antenna o la centralina, ma se si devono solo cercare nuovi canali per il momento è consigliabile non far toccare l’antenna ? spiega l’antennista Moreno Geroldi – si rischia di spendere inutilmente soldi, perché da qui al 15 settembre verranno rivoluzionati altre volte». A Varese, oltre a La 5 già presente da alcune settimane, e alla ?vecchia? Rai 4, sono comparse (non dappertutto) Rai Gulp e Rai Storia che non prima si vedevano ed altri nuove reti private. Ma intanto RaiNews 24 non è più raggiungibile sul consueto canale del digitale terrestre (e neanche sulla piattaforma satellitare), perché lo switch over ha spostato senza preavviso l’unico canale all news della Rai dalle frequenze abituali, posizionandolo in coda alla lista dei canali e rendendolo difficilmente raggiungibile dagli utenti anche dopo la risintonizzazione. «Tale disservizio denota ancora una volta l’approssimazione con la quale viene gestito il passaggio al digitale» osserva Paolo Martinello, presidente di Altroconsumo, che annuncia l’intenzione di una class action e mette a disposizione una ?Guida al digitale terrestre? gratuita, collegandosi al sito internet www.altroconsumo.it o contattando il numero al numero verde 800/124346.
Anche il Codacons definisce «inaccettabile» la scomparsa di Rainews24: «Con il digitale ? dice l’associazione in una nota – le famiglie italiane hanno speso in media 110 euro. Una stangata in contropartita della quale si sperava che fosse almeno rispettato quanto promesso da migliaia di spot: una maggiore offerta di canali. Ebbene, sarebbe assurdo che proprio il servizio pubblico scegliesse di aumentare l’offerta sportiva al posto di quella informativa, che dovrebbe invece restare il core business della Rai. Inoltre la Rai deve mettere in chiaro tutti i suoi programmi, su tutte le piattaforme, sia satellitari che digitali».

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox