25 Febbraio 2005

Torricelli: non ho mentito il Codacons ha chiesto i danni

ROMA. «Non ci sto, questa sentenza mi offende perchè io non sono una persona falsa». Moreno Torricelli, l?ex giocatore della Juventus, reagisce con rabbia alle motivazioni della sentenza del processo alla squadra bianconera che lo indicano come uno dei giocatori che avrebbero mentito durante le deposizioni in Tribunale. «Sono sconcertato e arrabbiato – dice Torricelli, in campo in questa stagione con l?Arezzo in serie B – Non capisco come un giudice si possa permettere di affermare cose tanto gravi. Io sono tranquillissimo, so di aver detto quello che effettivamente ho fatto e preso. Mi sento pulito, non ho mai fatto uso di sostanze dopanti».
Intanto, a seguito delle motivazioni della sentenza il Codacons ha presentato una diffida nei confronti della Juve, del Coni, della Figc e del Ministero della Salute.
«Mentre oggi (ieri n.d.r.) si apprendono le motivazioni della sentenza di condanna del capo dello staff medico della Juventus, Riccardo Agricola, il cui comportamento avrebbe finito con influire sui risultati della squadra, il Codacons – si legge in un comunicato stampa dell?associazione dei consumatori – ha presentato una diffida alla società Juventus, al Coni, alla Figc e al Ministero della Salute. Nell?atto formale presentato dall?associazione ai sensi della legge 281/98, il Codacons ha chiesto alla società calcistica un risarcimento di 4 milioni di euro, in relazione alla sistematica ed illecita somministrazione di farmaci agli atleti, nonchè in conseguenza dell?utilizzo di qualsiasi agente esogeno ovvero di manipolazione clinica finalizzata al miglioramento delle prestazioni degli atleti. A Coni e Figc l?associazione ha chiesto di assumere tutte le iniziative idonee per accertare e sanzionare la responsabilità per il doping e la frode.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox