6 Maggio 2020

Tornano le strisce blu a pagamento, la Raggi finisce denunciata

la sindaca di roma, virginia raggi, reinserisce il pagamento delle strisce blu. proprio nel momento in cui i romani hanno più bisogno della macchina
La questione dei parcheggi a Roma torna a infiammare il dibattito politico. La fase due inizia nel peggiore dei modi. Durissimo il Codacons contro la decisione del comune di Roma di riattivare le strisce blu su tutto il territorio cittadino a partire dallo scorso 4 maggio. “Si tratta di una decisione gravissima che rappresenta un abuso a danno dei cittadini” , spiega l’ associazione. In questi giorni in cui è ancora alta l’ emergenza sanitaria e il rischio di contagi, i cittadini sono spinti a raggiungere il luogo di lavoro in auto, per evitare metro, bus e tram, mezzi pubblici dove è difficile rispettare le distanze minime e dove è più elevato il pericolo di contagio. “La sindaca Raggi vuole i soldi, ma senza traffico, non ha tappato nemmeno una buca” , afferma all’ Adnkronos il presidente del Codacons, Carlo Rienzi . Riattivare le strisce blu a pagamento “configura una forma di estorsione nei confronti degli utenti romani, costretti ad utilizzare l’ automobile per una causa di forza maggiore” , prosegue l’ associazione. “Per tale motivo presentiamo oggi un esposto alla procura di Roma affinché accerti se la decisione del comune possa configurare eventuali reati. Poi c’ è un’ istanza al prefetto affinché sospenda con effetto immediato l’ ordinanza del Campidoglio che ripristina i parcheggi a pagamento” . Insomma, Raggi prolunga lo stop della Ztl , ma non quello della sospensione del pagamento dei parcheggi e Forza Italia presenta in ogni circoscrizione una mozione urgente. Portavoce della rivolta è il senatore Maurizio Gasparri , acerrimo nemico della prima cittadina e commissario del partito di Silvio Berlusconi per Roma capitale. L’ obiettivo è che i cittadini possano tornare a fruire gratuitamente degli spazi dedicati alla sosta di vetture e motocicli. Gasparri rilancia e punta a presentare nuove mozioni in ogni assemblea municipale. ” Forza Italia presenterà in tutti i Municipi romani la mozione urgente di sospensione del parcheggio a pagamento sulle strisce blu” , scrive in una nota. Non a caso sussistono le medesime condizioni di emergenza che lo scorso 19 marzo portarono la sindaca Raggi, sollecitata con determinazione da Forza Italia, a promuovere azioni a favore della libera circolazione dei veicoli nelle zona Ztl. E dell’ abolizione temporanea del pagamento per il parcheggio nei riquadri a strisce blu . Raggi ha poi inspiegabilmente ripristinato quel balzello proprio quando i cittadini attendevano agevolazioni per la ripartenza. “Tra l’ altro, vista la necessità di contenere il numero di viaggiatori sui mezzi pubblici, la gratuità dei parcheggi è un atto dovuto verso la città” , fa sapere Gasparri. Questo di fronte a cui si trovano i cittadini della città eterna è l’ ennesimo caso di malapolitica pentastellata.
michele di lollo

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox