23 Settembre 2019

Torna lo spray in discoteca “Spruzzato durante una lite”

all’ hollywood di milano scatta l’ allarme e in 3 si feriscono lievemente i proprietari: “tutto ha funzionato”. la polizia: “limitare la vendita”
monica serra milano Ancora spray al peperoncino. Dopo la tragedia di Corinaldo con i sei morti al concerto di Sfera Ebbasta l’ 8 dicembre dell’ anno scorso, il panico da spray urticante arriva nel tempio della movida milanese. In quella discoteca Hollywood frequentata da calciatori, modelle e showgirl, diventata nel 2007 simbolo della stagione di Vallettopoli. Erano da poco trascorse le due e mezza della notte tra sabato e domenica. La storica discoteca milanese di corso Como era piena di gente, almeno cinquecento persone, per la serata Exclusive dedicata alla settimana della moda. Sono stati i buttafuori ad accorgersi per primi della nuvola di spray che si è sollevata sulla pista. Qualche ragazzo ha iniziato a tossire, altri hanno avvertito bruciore in gola. Nel locale c’ era anche un carabiniere fuori dal servizio. Era lì a divertirsi con un gruppo di amici ed è stato lui a chiedere l’ immediato intervento dei soccorsi del 118 e dei colleghi del Nucleo operativo della compagnia Duomo. Subito gli addetti alla sicurezza hanno interrotto la serata. Il dj ha smesso di suonare ed è stato avviato il piano di evacuazione. «Tutto ha funzionato alla perfezione», sottolinea Alberto Baldaccini, uno dei soci del locale. «In trentasei secondi l’ Hollywood è stato svuotato e non si sono verificati problemi. Siamo preparati a situazioni di questo tipo». Ma nella calca qualcuno si è fatto male. Spaventata cercava di uscire in fretta una ragazza di 21 anni quando è scivolata, forse è stata spinta, ed è caduta. È finita in ospedale e se l’ è cavata con alcune contusioni al fianco. Per fortuna nulla di grave. Altri coetanei hanno chiesto di essere medicati sul posto per piccole intossicazioni. Secondo gli investigatori lo spray urticante potrebbe essere stato spruzzato nel corso di una lite. «Abbiamo visto dei ragazzi stranieri discutere», hanno raccontato dei testimoni. «Si sono presi a pugni. Poi c’ è stato il caos. Due sono scappati dopo aver spruzzato lo spray». Qualcuno ha parlato di un giovane di origine marocchina, con la maglia bianca, che è uscito dalla discoteca ed è fuggito verso i grattacieli di Gae Aulenti. Un altro ragazzo marocchino di 18 anni ha chiesto aiuto ai soccorsi che in ambulanza sono arrivati in corso Como. E’ stato medicato in volto: era stato colpito con diversi pugni in faccia e in codice giallo è stato trasportato all’ ospedale Policlinico. Gli investigatori, guidati dal capitano Matteo Martellucci e dal tenente Alessandro Governale, non escludono che ci sia stata una rissa sulla pista dell’ Hollywood. E che per questo qualcuno abbia tirato fuori lo spray al peperoncino. Ma al momento si tratta solo di una pista investigativa. Almeno finché non saranno visionati tutti i filmati delle telecamere di sorveglianza del locale, che i carabinieri hanno già acquisito. Anche se le telecamere presenti sono piazzate solo agli ingressi e alle uscite della discoteca. Nessuna filma quanto accade in pista o nei due privé. Non sono d’ accordo, invece, i titolari della discoteca. «Il ragazzo marocchino che si è fatto medicare era stato picchiato fuori dall’ Hollywood. In discoteca non è mai entrato», garantisce Barldaccini. «Quando è scattato il piano di evacuazione tutti sono stati accompagnati alle uscite di emergenza dagli addetti alla sicurezza». Nel giro di meno un’ ora i vigili del fuoco hanno accertato che il locale era agibile e la serata è ripartita. Ma il ricordo di quello che è accaduto a Corinaldo l’ 8 dicembre del 2018 alla discoteca Lanterna Azzurra è troppo fresco per cancellare l’ incubo dei rischi che si corrono con lo spray urticante. Tanto che su quanto è accaduto la scorsa notte il Codacons chiede alla magistratura «di indagare per il grave reato di tentata strage». E l’ associazione nazionale funzionari di Polizia ribadisce «la necessità che si intervenga al fine di introdurre limiti alla vendita dei cosiddetti spray anti aggressione». – c BY NC ND ALCUNI DIRITTI RISERVATI

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox