23 Settembre 2019

Torna l’ incubo spray al peperoncino Fuga dalla discoteca, calca e malori

MILANO – La fuga dalla discoteca interrompe il clou della festa. Sono le 2 e 40 di sabato sera quando la security del locale viene messa in allerta, c’ è un odore strano in pista. E allora poco dopo le luci si spengono, la musica si ferma, le porte antipanico si spalancano e la gente scappa all’ esterno, impaurita. Nel pieno di una serata all’ Hollywood, uno dei più famosi locali di corso Como, e della Settimana della moda milanese, qualcuno spruzza lo spray al peperoncino nella folla. E le immagini di sorveglianza lo confermano. L’ incubo della bomboletta usata in modo improprio e pericoloso stavolta fa pochi danni. Una 20enne nella calca picchia un fianco, un 18enne rimedia un cazzotto in faccia, ma potrebbe trattarsi di un fatto slegato, accaduto fuori dal locale. Entrambi vengono trasportati al Policlinico dai soccorritori che arrivano subito e visitano chi fatica a respirare. Sono due gli intossicati lievi. I vigili del fuoco fanno evacuare e controllano tutto e poco dopo concedono alla serata di proseguire. Qualcuno filma i soccorsi, sui social si denunciano «l’ assurdità» del gesto e «collanine d’ oro strappate». I carabinieri stanno ancora indagando, anche per capire se il gesto fosse effettivamente un modo per fuggire dopo aver rapinato qualche frequentatore. Le prime tracce sono nelle telecamere di sorveglianza della discoteca. I frame restituiscono i due presunti responsabili, entrano poco prima dell’ allarme e fuggono poco dopo. I militari sono sulle loro tracce. Nei mesi scorsi fatti analoghi erano già accaduti, il peggiore di tutti a Corinaldo, nelle Marche, sei vittime meno di un anno fa. Il Codacons invoca «la tentata strage» per i responsabili mentre l’ associazione dei funzionari di polizia chiede limiti per la vendita delle bombolette. ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox