19 Giugno 2012

Tobagi e Colombo, candidati al Cda della Rai

Tobagi e Colombo, candidati al Cda della Rai

Sono Benedetta Tobagi e l’ ex magistrato Gherardo Colombo i due nomi proposti per il prossimo Cda della Rai dalle quattro rappresentanze della società civile chiamate in causa dal leader del Pd, Pierluigi Bersani. Le associazioni sono “Libera”, “Comitato per la libertà e il diritto d’ informazione”, “Libertà e Giustizia”, “Se Non Ora Quando”. I due curricula sono stati inviati alla commissione di Vigilanza della Rai. “Voglio innanzitutto ringraziare le associazioni che hanno risposto al mio appello. Siamo orgogliosi di sostenere personalità come Benedetta Tobagi e Gherardo Colombo, di cui ovviamente rispetteremo l’ assoluta indipendenza”, ha assicurato Bersani. Bersani: “Bene candidatura Tobagi e Colombo” Ora “faremo di tutto perché il Parlamento raccolga l’ appello all’ equilibrio di genere nel Cda Rai”, ha aggiunto. “Accolgo senz’ altro l’ invito a un confronto immediato sui temi dell’ informazione e di riforme più generali rivoltomi dalle associazioni. Mi auguro che questa vicenda segni un punto di partenza perché la politica e l’ impegno civico, nella loro autonomia, migliorino nel profondo il nostro Paese”, ha concluso Bersani. Oltre 270 curricula Sono oltre 270 i curricula di potenziali candidati al Consiglio d’ amministrazione della Rai tra cui spiccano i nomi di Benedetta Tobagi e Gherardo Colombo.Tra gli altri quelli di Michele Santoro, Carlo Freccero, Giovanni Minoli, Franco Scaglia, Renato Parascandolo, Sabino Acquaviva, Stefano Passigli, Alessio Gorla, Lucio Villari. Federconsumatori e Adusbef appoggiano Giovanni Valentini e Stefano Quintarelli, il presidente del Codacons Carlo Rienzi. Al Pdl spetta eleggere tre consiglieri (probabile conferma di Antonio Verro, in lizza anche Guido Paglia, Giancarlo Galan, Rubens Esposito e Antonio Pilati), l’ Udc potrebbe confermare Rodolfo De Laurentiis (ipotesi non scontata), la Lega, cui spetterebbe l’ ultimo consigliere, ha fatto sapere che non indicherà nomi. “Libera”, il “Comitato per la libertà e il diritto d’ informazione”, “Libertà e Giustizia” “hanno deciso di dare un segno inequivocabile di forte discontinuità col passato indicando una donna e un uomo impegnati da lungo tempo in percorsi di partecipazione democratica, di difesa e attuazione della Costituzione, di legalità e giustizia”. Mentre “Se non ora quando” ha scelto di proporre alla bicamerale una rosa di candidate: Dacia Maraini, Chiara Saraceno, Lorella Zanardo, Flavia Nardelli, Benedetta Tobagi ed Evelina Christillin. Una rosa offerta al presidente Sergio Zavoli. “Personalità femminili – scrivono in una lettera al presidente – di indiscusso valore ed esperienza, che variamente contribuiscono a rendere l’ Italia un Paese per donne”. Colombo da parte si è dichiarato “disponibile a fare questa nuova esperienza in Rai, ho dovuto mandare anche un curriculum vitae. Con Bersani non ho parlato io ho avuto rapporti solo con le associazioni”.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox