5 Gennaio 2011

Titoli spazzatura, in regione 10 mila risparmiatori a secco

05/01/2011 08:27 Sono circa 10.000 in Trentino Alto Adige (620.000 in Italia) i risparmiatori trascinati nei crac finanziari Cirio, Parmalat e Argentina. Il dato viene fornito dal Codacons, che spiega come si tratti di cittadini che, su consiglio delle banche, hanno investito i risparmi di una vita (30.000 euro la media degli investimenti a risparmiatore, per complessivi 300 milioni di euro solo nella regione) in titoli "spazzatura", carta straccia di cui le banche volevano liberarsi, consapevoli dell’ elevato rischio che questi presentavano. In favore dei risparmiatori traditi il Codacons lancia anche in Trentino Alto Adige la campagna "Riprendiamoci il maltolto". Forte di una serie di sentenze favorevoli che riconoscono agli investitori rimborsi integrali delle somme investite per l’ acquisto di titoli Cirio, Parmalat e Bond Argentina, l’ associazione ha avviato "una campagna tesa a portare in Tribunale le banche che hanno venduto titoli spazzatura – si legge in una nota – al fine di ottenere la condanna degli istituti di credito alla restituzione del maltolto".

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox