23 Gennaio 2021

TIKTOK, CODACONS: BLOCCO GARANTE INUTILE E IPOCRITA

     

    SU TUTTI I SOCIAL NETWORK ONDATA DI VIOLENZA E RISCHI PER UTENTI, MA NONOSTANTE NOSTRE DENUNCE NESSUN INTERVENTO

    POSSIBILE FALSIFICARE ETÀ ANCHE SU ALTRI SOCIAL, E PERICOLI ARRIVANO DA NOTI INFLUENCER CON MILIONI DI FOLLOWER

    Una misura ipocrita e inutile. Così il Codacons giudica il blocco disposto dal Garante per la privacy nei confronti di TikTok.
    “Il provvedimento del Garante non colpisce il cuore del problema, che è quello dei rischi legati ai social network, della violenza che dilaga su tali piattaforme e delle conseguenze che hanno sullo sviluppo mentale dei più giovani – spiega il presidente Carlo Rienzi – Intervenire solo su Tiktok avrà come unica conseguenza quella di spostare i minori verso altri social, senza risolvere realmente il problema”.
    “Nonostante decine e decine di denunce presentate dal Codacons contro immagini violente e pericolose pubblicate sui social, e contro alcuni noti influencer che utilizzano tali strumenti per diffondere messaggi sbagliati, nulla è stato fatto per tutelare i soggetti più giovani e quindi influenzabili – prosegue Rienzi – Senza contare che su altre piattaforme è possibile falsificare la propria età e creare facilmente account pur non avendo l’età minima richiesta”.
    Per tale motivo il Codacons ritiene ipocrita una misura che colpisce solo Tiktok, e chiede un giro di vite per tutti i social network che, specie in questo momento in cui i giovani sono soli, possono avere effetti devastanti sulla psiche dei minori.

    Previous Next
    Close
    Test Caption
    Test Description goes like this
    WordPress Lightbox