26 Aprile 2018

Tifoso del Liverpool in coma due ultras romanisti arrestati

GRAVI INCIDENTI Un tifoso dei Reds in coma, due romanisti arrestati e accusati di tentato omicidio, l’ Uefa scioccata dagli incidenti registrati nei pressi di Anfield e Roma ancora una volta al centro della scena europea per le violenze dei propri ultras. Il day-after della semifinale d’ andata di Champions League è a tinte fosche, con un bilancio degli scontri gravissimo. Sean Cox, il 53enne irlandese rimasto a terra dopo i tafferugli, è ricoverato al Walton neurological in condizioni critiche. I familiari hanno riferito che avrebbe gravi danni al cervello causati dai colpi sferrati con cinte, bastoni e un martello. La moglie si starebbe chiedendo «se non sia il caso di lasciarlo andare». L’ Uefa ha definito «vile e ignobile attacco» quello degli ultras promettendo «provvedimenti severissimi pur in attesa dei rapporti completi». Possibile la squalifica dell’ Olimpico per la prossima stagione. I giallorossi sono già nella black list per gli scontri col Galatasary nel 2002. NOTA DELLA SOCIETÀ La Roma intanto, rientrata ieri pomeriggio per preparare la gara di campionato col Chievo, ha rivolto un pensiero e «preghiere al tifoso ricoverato e alla sua famiglia condannando nella maniera più dura possibile l’ aberrante comportamento di una ristretta minoranza di tifosi in trasferta che arrecano vergogna al club e alla stragrande maggioranza dei romanisti che hanno avuto una condotta esemplare ad Anfield. Non c’ è posto per comportamenti così vili nel mondo del calcio». La società inglese fa intanto sapere di essere sconvolta e ha chiesto chiarezza spiegando che continuerà a lavorare a stretto contatto con le autorità per stabilire come sono andati i fatti. Ed è massima allerta per il ritorno del 2 maggio all’ Olimpico. Il piano sicurezza per la partita verrà messo a punto nei prossimi giorni in questura. Bonifiche nell’ area dello stadio scatteranno già diverse ore prima del fischio di inizio. Sotto la lente non solo la zona stadio, ma anche il centro storico di Roma dove i tifosi potrebbero riversarsi sia prima che dopo. Va scongiurato il rischio di eventuali vendette’ dopo gli incidenti di Liverpool. Verranno predisposti percorsi differenziati di accesso all’ impianto. Il match, attesissimo dopo la vittoria con il Barcellona, ha fatto registrare nei giorni scorsi lunghe file nei vari quartieri della Capitale. In centinaia hanno trascorso la notte in strada davanti ai Roma store per un «posto nella storia della squadra del cuore». I tagliandi sono però andati esauriti in pochissimo tempo. E il Codacons chiede «sanzioni nei confronti della Roma dopo i gravi fatti di Liverpool: chiediamo la sospensione dello stadio Olimpico a tempo determinato o far giocare le partite a porte chiuse» © riproduzione riservata.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox