9 Febbraio 2019

Tia 2011, il Codacons non si arrende

Il Codacons non si arrende e ha tutta l’ intenzione di proseguire la battaglia contro la Tia (Tariffa igiene ambientale) straordinaria 2011, con la volontà di arrivare all’ annullamento della delibera di consiglio comunale che l’ ha istituita. «Il Tar ha inviato un avviso di perenzione ha detto ieri Sabrina De Paolis, presidente regionale dell’ associazione affermando che vuole archiviare la pratica in quanto sono trascorsi cinque anni senza che ci sia stata alcuna attività. In realtà abbiamo raccolto l’ iniziativa contro la Tia straordinaria di ben 296 persone, mentre è il Tribunale amministrativo regionale che non ha mai fissato nemmeno un’ udienza». Sta di fatto che dopo l’ ammonimento del Tar, il Codacons si è comunque riattivato per ricontattare tutti e 296 firmatari del ricorso, sottolineando come la stragrande maggioranza di loro abbia pagato la Tia e in caso di vittoria al Tar, chiederà il rimborso. La De Paolis ha inoltre spiegato che i moduli che sono stati raccolti tra i civitavecchiesi che hanno confermato di voler proseguire nella battaglia contro il pagamento della Tia straordinaria del 2011, verranno nuovamente consegnati al Tribunale amministrativo del Lazio. © RIPRODUZIONE RISERVATA.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox