fbpx
4 Settembre 2013

«Test difficili, anzi impossibili» Sul la rabbia degli studenti

«Test difficili, anzi impossibili» Sul  la rabbia degli studenti

Beatrice Bertuccioli ROMA OLTRE ottomila studenti hanno affrontato ieri mattina i test per l’ ammissione ai corsi di Veterinaria. A giudicare dai commenti su Facebook, la prova è risultata per la maggior parte dei candidati davvero impegnativa. «Alcune domande erano proprio impossibili», si è sfogato un ragazzo. Di uguale parere un altro: «Hanno davvero esagerato». E mentre oggi è la volta di chi punta alle Professioni sanitarie, sia il Codacons sia l’ Udu, l’ Unione degli universitari, annunciano ricorsi collettivi contro il numero chiuso e contro il bonus maturità. IERI lo ha ricordato lo stesso ministro dell’ Istruzione, Maria Chiara Carrozza, con un tweet: «Sono iniziate le prove di ammissione ai corsi a numero programmato, oggi (ieri, ndr ) è il giorno di veterinaria». Dopo avere sostenuto le prove, 60 domande in 100 minuti, la maggior parte degli studenti ha riferito di averle trovate «davvero dure». Sul sito studenti.it , alcuni commenti a caldo. «Tutto sommato me la sono cavata», scrive Valentina, mentre uno studente che si firma Always definisce le domande «mostruose». Molti riferiscono di avere trovato domande su argomenti che non si aspettavano, come la geografia astronomica tra la cultura generale, e scarse su temi che ritenevano più attinenti, come l’ anatomia (solo due domande). Sempre su Facebook, Chiara, di La Spezia, racconta di avere azzeccato la risposta a una domanda di cultura generale, sui premi Nobel, che, però, riferisce, «ha mietuto molte vittime». Bisognava indicare quale materia, tra chimica e medicina, fisica, economia, matematica, non è tra quelle a cui viene assegnato il Nobel. La risposta è, matematica, ma molti studenti non lo sapevano. Anche Francesca, 18 anni, che ha affrontato i test a Messina, dice di averli trovati ardui. Secondo lei «gli argomenti erano prevedibili, ma nello specifico le domande erano tutte ad alto coefficiente di difficoltà». E aggiunge: «Per ciò che riguarda la regolarità dei test, non ho nulla da segnalare, mi sembra che tutto si sia svolto in modo trasparente». . UNA CONFERMA da Alessia, su studenti.it : «Nella mia aula non hanno beccato nessuno. Ci hanno massacrato da subito, non abbiamo potuto muovere neanche la testa». Si erano inizialmente iscritti ai test per Veterinaria 10.812 studenti, ma poi soltanto 8.902 hanno perfezionato l’ iscrizione con il pagamento. I posti disponibili sono 832, quindi ce la farà un candidato su 13. Oggi, test per gli aspiranti fisioterapisti e infermieri. Il 9 settembre, test per Medicina e Odontoiatria, il 10 settembre per Architettura. I risultati si conosceranno il 17 settembre per Veterinaria, il 23 settembre per Medicina e Odontoiatria e il 24 settembre per Architettura.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox