10 Settembre 2021

“Test di accesso a Medicina irregolari”: pronto il ricorso collettivo

Il Codacons annuncia un ricorso collettivo al Tar per gli esclusi della regione al test di accesso alle facoltà di Medicina. L’obiettivo è far sì che i candidati residenti in Abruzzo bocciati ai test di ammissione possano chiedere al tribunale di essere ammessi con riserva.

“Dopo le notizie sulle presunte irregolarità che hanno caratterizzato gli ultimi test di accesso alle facoltà di Medicina, il Codacons prepara anche in Abruzzo un ricorso collettivo al Tar, e chiama a raccolta tutti i candidati residenti in regione che non supereranno i test di ammissione” annuncia l’associazione.

“Da più parti si stanno moltiplicando le segnalazioni circa domande errate contenute nei test, violazioni della regola dell’anonimato, uso degli smartphone nel corso delle prove e altre situazioni che rischiano di inficiare i test di ingresso – spiega il Codacons – A tali irregolarità si aggiungono le criticità insite nel numero chiuso, che danneggiano gli studenti e che alimentano i ricorsi da parte degli esclusi”.

Il ricorso collettivo verrà illustrato dal Codacons martedì 14 settembre alle ore 11 in un webinar al quale parteciperanno l’avv. Gino Giuliano, l’avv. Sergio Santoro, già presidente della sesta sezione del Consiglio di Stato, e la senatrice Bianca Laura Granato per valutare iniziative parlamentari.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox