fbpx
4 Settembre 2013

Test d’ ingresso al via tra polemiche e ricorsi

Test d’ ingresso al via tra polemiche e ricorsi

ROMA Test “impossibili”, bonus maturità discriminatori e “graduatorie falsate”, un ricorso collettivo al Tar contro il numero chiuso delle facoltà. L’ anno scolastico e, soprattutto, la stagione dei test d’ ingresso ai corsi di laurea parte all’ insegna delle polemiche. A sfogarsi su Facebook lamentando il livello di difficoltà di molte delle domande dell’ esame tante aspiranti matricole di veterinaria. In 8mila ieri mattina hanno affrontato in tutta Italia le prove d’ ammissione (solo 832 i posti disponibili). E quasi tutti hanno bollato il test come “molto difficile”, alcune domande “proprio impossibili”. Quesito di cultura generale che sembra aver fatto incetta di risposte sbagliate quello sui premi Nobel. Sulle bacheche del social network i ragazzi riportano la domanda: «Quale di queste materie (chimica e medicina, fisica, economia, matematica) non è premiata col riconoscimento dedicato allo scienziato svedese?» La risposta è matematica, ma molti studenti pare Non lo sapessero. Francesca, 18 anni, di Messina, racconta: «Gli argomenti erano prevedibili, ma nello specifico le domande erano tutte ad alto coefficiente di difficoltà». Malcontento anche per il criterio dei percentili usato per calcolare il “bonus maturità” da assegnare ai candidati. E mentre ieri di buon’ ora il ministro dell’ Istruzione, Maria Chiara Carrozza, annunciava l’ inizio ufficiale dei test, l’ Unione degli studenti universitari annunciava l’ inizio di un altro anno di “ingiustizie”. «Anche quest’ anno decine di migliaia di studenti si sottoporranno alla lotteria dei test d’ ingresso, anche quest’ anno la maggior parte di loro resterà esclusa a causa della carenza di posti e soprattutto quest’ anno subiranno tantissime ingiustizie e discriminazioni» dice il coordinatore Michele Orezzi. Secondo l’ Udu, infatti, «il bonus maturità creerà discriminazioni di partenza che falseranno di fatto la graduatoria, impedendo a migliaia di studenti meritevoli, di entrare nel percorso di studi scelto». E mentre pensano ad un ricorso collettivo nazionale per impugnare non soltanto il bonus maturità, ma tutto il sistema a numero chiuso, il Codacons ha già pronto un ricorso collettivo al Tar del Lazio contro il numero chiuso per le facoltà di Medicina e Odontoiatria. (a.d’ a.) ©RIPRODUZIONE RISERVATA.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox