13 Marzo 2012

Tessera del tifoso addio, arriva la fidelity card

Tessera del tifoso addio, arriva la fidelity card

 

E’ durata un anno e tante polemiche: dall’ anno prossimo la tessera del tifoso non ci sarà più. Al suo posto arriva una fidelity card che “sarà meno di controllo e più legata alla responsabilità dei tifosi e dei club, con procedure più snelle e molti servizi per chi se ne dota”. E’ quanto ha annunciato Antonello Valentini, direttore generale della Federcalcio , sottolineando i risultati straordinari ottenuti, in poco tempo, dalla tessera del tifoso. In poche parole la fidelity card è quasi un premio alle tifoserie che hanno dimostrato senso di responsabilità e spetterà a loro valorizzarne la funzione con sconti, agevolazioni e tutto quello che aumenta il senso di appartenenza . Ad esempio alla Roma è stato già concesso il permesso per il carnet di biglietti a prezzo scontato per il possessore di tessera che si fa garante per i suoi amici (e ottiene uno sconto sul prezzo d’ acquisto). Comunque in un anno sono state rilasciate oltre un milione di tessere , secondo i dati dell’ Osservatorio nazionale sulle manifestazioni sportive: complessivamente sono 1.014.371 le Tessere attualmente in circolazione, di cui 839.368 sono state rilasciate in serie A, 127.525 in serie B e 47.478 in Lega pro. Ma la tessera del tifoso è stata dichiarata illegittima dal Consiglio di Stato che ha accolto, a dicembre scorso, l’ appello di Codacons e Federsupporter contro la decisione del Tar del Lazio di respingere il loro ricorso contro la “tessera del tifoso” . Codacons e Federsupporter contestavano in particolare il fatto che per ottenere la tessera e, quindi, abbonamenti e biglietti, i tifosi fossero costretti ad acquisire una carta di credito ricaricabile : “una circostanza che, secondo le associazioni, potrebbe condizionare le scelte economiche dei tifosi/consumatori”.

 

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox