11 Maggio 2011

Terremoto Roma nel panico molti ci credono

Terremoto Roma nel panico molti ci credono
 

ROMA – I cinesi a quanto pare ci credono, e non soltantoloro. Sisvuota, allavigiliadell’ 11 maggio 2011, la China Town della capitale: partitiquellichenonmollanomai. Siaffollano gliagriturismidellaprovincia. C’ èchiinventa il picnic antisisma. Sistila il decalogo antipanico. Squillanoitelefonidell’ istitutonazionaledi Geofisicae Vulcanologia. E la psicosiper il «terremoto di Roma», previsto dal sismologoRaffaeleBembandihagiàfattopureilgiro del mondo. Ci ha pensato la stampa internazionale. C’ è pure unultimo desiderio. Postato suFacebook: «TerremotoaRoma:l’ ultimapastaefagioli.Sedevomorìmorocontento». Dall’ altra parte, impugnano il buonsenso controla’ bufala’ istituzioniedespertichefanno’ appelloallaragione’ . E’ preoccupataRenataPolverini?«Assolutamenteno.Iosonotranquilla, insomma, credo di no». Il presidente dellaProvinciaNicolaZingarettihaaddiritturaannullatogliimpegnifuoricittà, ostentando tranquillità. Non si aggiungano «a quelle verele fintepaure», dice,«finchèsi scherzasi scherza…». Ecomunque «ilcapitanoèl’ ultimo a lasciare la nave». L’ assessore di Roma Capitale alla Famiglia e alla Educazione Gianluigi De Paloinvitairomani amandareancheifigli a scuola. Il Codacons, invece, presenta un esposto in Procura: denunciando chiunque – blog, siti web, tv, radio, giornali, ecc. – abbia diffuso informazioni contribuendo al panico generale su una «frottola». Procurato allarme, abuso della credulità popolare. Ma chi ha potuto astenersi dal raccontare quel tormentone, che da giorni dilaga sulla rete? Dove si organizzanofeste,riti propiziatori,brindisie picnic all’ aria aperta, aspettando il sisma? Toccherà denunciare anche il Guardian, e El Mundo,aquestopunto. Intanto la Protezione civile ha affrontato la pauradellagente, dedicandoun ampioapprofondimentosulportale. C’ è ancheunasortadi decalogo, condomandeerispostedegliesperti. No, non sipuò prevedere, in alcun caso, un terremoto. Sì, il Giappone ha un sistema di Early Warning che in Italia non decolla perchèdifficile da utilizzare, viste le caratteristichesismichedelterritorio: concentrazioniurbane vicini apossibili epicentri.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox