fbpx
22 Aprile 2009

TERREMOTO: IL PRESIDENTE CODACONS PUGLIA VERSA VOLONTARIAMENTE LA “TASSA SUI RICCHI” IN FAVORE DELLA RICOSTRUZIONE

L’AVV. ALESSANDRO AMATO DONA IL 2% DELL’IRPEF AI TERREMOTATI. “LA TASSA SUI RICCHI” DEVE ESSERE VOLONTARIA E NON IMPOSTA DAL GOVERNO

Il Presidente del Codacons Puglia, Avv. Alessandro Amato, ha donato oggi volontariamente la “tassa sui ricchi” – attualmente in fase di studio da parte del Governo – in favore dei terremotati dell’Abruzzo, come contributo concreto alle opere di ricostruzione.

Assieme ai Presidenti nazionali Carlo Rienzi e Marco Donzelli, e al Presidente Codacons Friuli Venezia Giulia, Vitto Claut, Amato ha destinato all’Abruzzo devastato dal sisma il 2% dell’Irpef assolto per l’anno 2007, senza aspettare che il Governo, risolte le dispute politiche, imponga per legge il versamento a carico dei redditi superiori ai 120.000 euro.

Siamo stufi delle eterne diatribe tra sinistra e destra che riducono anche una tragedia come quella dell’Aquila a motivo di scontro partitico. Con questo gesto di solidarietà abbiamo dimostrato che è ora di mettere fine alle polemiche e alle inutili liti politiche sulla “Tassa sui ricchi”, e che è possibile già da adesso, per chi ha redditi elevati, destinare su base volontaria il 2% dell’Irpef ai terremotati – spiega Alessandro Amato – La solidarietà non deve mai essere imposta per legge, ma va lasciata alla coscienza dei singoli, che possono fare molto più di una legge che attinge alle tasche dei cittadini. Per questo invitiamo tutti coloro che hanno un reddito superiore ai 120.000 euro annui a seguire l’esempio dei vertici Codacons ed destinare il 2% del proprio Irpef per la ricostruzione delle zone terremotate”.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox