11 Febbraio 2008

“Tennis e calcetto, aumenti del 93%“

“Tennis e calcetto, aumenti del 93%“
Il Codacons: “Sessanta euro l`ora per una partita di pallone in notturna“
Una ricerca condotta sui prezzi fatti negli impianti di Roma e Milano

Sotto la scure dei rincari finisce anche la classica, irrinunciabile, partitella tra amici. Che poi – visti i prezzi – per un bel po` di persone tanto irrinunciabile non è. Dopo il caro benzina, il caro bollette, il caro spesa, ecco il caro – calcetto. In sette anni, l`affitto di un campo è aumentato del 93%, denuncia il Codacons. E come risposta, visto che i bilanci a fine mese bisogna comunque farli quadrare, un buon 25 % di persone ha deciso negli anni di rinunciare a questo rito transgenerazionale e trasversale fatto di sgambate, pacche sulle spalle, urla e gol. “Non aumentano solo i prezzi dei carburanti, degli alimentari, degli affitti, e le tariffe energetiche – affermano al Codacons, l`associazione a difesa degli utenti e dei consumatori – Aumentano anche i costi dei divertimenti, in particolare dei due sport maggiormente praticati dagli italiani: calcetto e tennis“. Il Codacons ha monitorato le tariffe praticate da numerosi centri sportivi sia nella capitale che nel capoluogo lombardo, per analizzare come è variato il costo dell`affitto di un campo da calcetto e da tennis negli ultimi anni. E il risultato eccolo: per un campo di calcetto affittato durante il giorno si pagano 50 euro sia a Roma che a Milano, con un aumento del 93,7% rispetto a sette anni fa. Sale a 60 euro a Roma e a 64 euro a Milano invece l`affitto di un campo durante le ore serali, quando è necessario accendere i riflettori. In questo caso però l`incremento è meno alto. Va dal 45% in più rispetto al 2001 registrato a Roma al 59,4% in più di Milano. Ma a sborsare più soldi non sono soltanto gli amanti del calcetto e del calciotto. Non va meglio per chi gioca a tennis. L`affitto di un campo in erba sintetica costa 15 euro a Roma e 16 a Milano con un aggravio in 7 anni rispettivamente dell`82,9% e del 55,3%. Chi sceglie la terra rossa risparmia qualche euro: paga 15 euro a Milano, 10 a Roma e, in tutti e due i casi, l`aumento registrato in sette anni è del 93,7%. “Come avvenuto in molti altri settori – spiega il presidente del Codacons, Carlo Rienzi – in diversi casi le tariffe sono state praticamente raddoppiate. Ciò, unito all`aumento del costo della vita, ha determinato una netta diminuzione del numero di cittadini che possono permettersi con una certa regolarità qualche ora di svago e di sport. La percentuale di utenti che affittano almeno una volta a settimana un campo per una partita a tennis o a calcetto, infatti, è diminuita negli ultimi sette anni di circa il 25%“. Ma attaccare le scarpe al chiodo per questione di portafoglio è un vero peccato. Anzi, non è giustificabile. Almeno secondo il grande campione di tennis Nicola Pietrangeli: “Affittare un campo di calcetto costa 50 euro? Fa 10 a testa. Non mi sembra una cifra poi così alta in cambio di un`ora di divertimento e gioia tra amici. Ed è sempre meglio che spenderne 150 per andare a vedere una partita di pallone, dove a divertirsi sono gli altri“.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox