14 Ottobre 2006

TELEVISIONE, CODACONS: “DIGITALE TERRESTRE: SCARSA COPERTURA DEL TERRITORIO NAZIONALE“



In relazione alla proposta di riforma del sistema radiotelevisivo proposta ieri dal ministro Gentiloni, il Codacons, pur non volendo entrare nel merito di una discussione prettamente politica, avanza un proposta per tutelare i consumatori. Nessun passaggio obbligatorio al digitale potrà e dovrà essere fatto fino a che non ci sarà una copertura adeguata del segnale. Ricordiamo che per la Gasparri la Rai doveva coprire il 70% della popolazione entro il primo gennaio 2005. Attualmente questa copertura è stata raggiunta dalla Rai. Gli altri operatori di rete oscillano tra il 50% ed il 70%. Troppo poco! Il Codacons chiede – sia per la Rai che per Mediaset – che, prima del passaggio obbligatorio al digitale, sia garantita la copertura del servizio in misura non inferiore al 99% della popolazione (è quanto richiesto oggi nel Contratto di Servizio con la Rai per il segnale analogico). Solo così il passaggio da analogico a digitale non avrà effetti negativi sull`utente televisivo.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox