5 Giugno 2003

“Telefonate fisso-mobile meno care? Non è vero“

“Telefonate fisso-mobile meno care? Non è vero“
L`Intesa dei consumatori calcola che le nuove tariffe da telefono fisso a cellulare faranno aumentare le bollette. “Lo scatto alla risposta è più caro delle recenti riduzioni“







MILANO ? Non è vero che chiamare un cellulare dal telefono fisso costa di meno: anzi, alcuni casi la bolletta sarà ancora più pesante. A smentire la manovra tariffaria approvata dall?Autorità per le Comunicazioni entrata in vigore lo scorso 1° giugno è l?Intesa dei consumatori, che sostiene che le nuove tariffe fisso-mobile di Telecom Italia ?porteranno a un aggravio dei costi?.

Secondo l?associazione dei consumatori ?per gli utenti Telecom che chiamano un telefonino da telefono fisso? la spesa sarà compresa ?tra un minimo di 23,50 fino a 61,50 euro, a seconda dell`uso del telefono“. Il calcolo è basato sul primo minuto di conversazione, che ? sottolinea l`Intesa ? è aumentato e la differenza tra fra questo rincaro è passato da 7,87 a 12 centesimi.

“Poiché la maggioranza delle telefonate verso i telefoni mobili si conclude entro 60 secondi nella fascia ridotta Telecom diminuisce il costo solo per le telefonate H3G, mentre per la stessa fascia i costi aumentano sia verso Tim, che verso gli altri operatori“. Per quanto riguarda invece la fascia piena i consumatori calcolano che “ci sarà una riduzione verso Tim e Vodafone e aumenti verso Wind e H3G?.



Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox