10 Febbraio 2008

Telecamere ai semafori Codacons in campo

Panetta: Altre le prioritá per migliorare la viabilitá“
Telecamere ai semafori Codacons in campo

La notizia dell`imminente installazione nelle frazioni di Trinitá e Sant`Antonio di semafori dotati di un`apparecchiatura in grado di fotografare i furbi che decidono di passare con il rosso ha lasciato particolarmente perplesso il Codacons di Sala Consilina che da tempo si batte per il miglioramento di tutto ciò che ruota intorno al settore dei trasporti nel Vallo di Diano. “ “Ci sembra strano che adesso si parli di installare dei “semafori poliziotti“ a Trinitá – ha spiegato Rocco Panetta, responsabile del settore trasporti del Codacons di Sala Consilina – quando fino a qualche mese fa l`amministrazione comunale aveva annunciato la costruzione di una rotatoria, che a nostro avviso sarebbe la soluzione migliore per regolare il traffico ed aumentare la sicurezza dell`incrocio“. “ Il bando per l`acquisto dell`apparecchiatura che, in gergo tecnico si chiama “documentatore fotografico di infrazioni ad incrocio regolato da impianto semaforico“ è stato pubblicato dal Comune qualche giorno fa e prevede una spesa di circa ventimila euro. “Questa scelta – ha sottolineato l`assessore alla viabilitá Antonello Rivellese – è stata fatta perchè molto spesso gli automobilisti attraversano questi due incroci, in particolar modo quello che si trova a Trinitá, anche se il semaforo è rosso. Condotte del genere in più di un`occasione hanno causato incidenti stradali“. “ Su questo punto il Codacons ritiene che l`unica soluzione per risolvere il problema sia la realizzazione della rotatoria, ma prima di fare ciò, secondo Rocco Panetta, ci sarebbero altre prioritá: “Invece di spendere i soldi per questi semafori – continua il rappresentante dell`associazione di consumatori – il Comune dovrebbe far installare i semafori pedonali che mancano a Trinitá, in centro e a Sant`Antonio. I semafori pedonali dovrebbero essere a chiamata e con degli avvisatori acustici per i non vedenti. E` assurdo che negli incroci ci sono i semafori per i veicoli, ci sono gli attraversamenti pedonali, ma, contrariamente a quanto previsto dalla legge, mancano i semafori per i pedoni“. “ Con il sistema a chiamata il pedone può far scattare il rosso per i veicoli e attraversare in sicurezza. “ “L`amministrazione – conclude Panetta – nonostante le nostre continue richieste non si è mai preoccupata, così come previsto dalla legge, di realizzare i percorsi tattili per i non vedenti e far rimuovere le barriere architettoniche che si trovano in prossimitá di molti attraversamenti pedonali“.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox