12 Novembre 2011

TBC: CODACONS, VIGILEREMO CHE SI CONTROLLINO BIMBI DEL 2010

TBC: CODACONS, VIGILEREMO CHE SI CONTROLLINO BIMBI DEL 2010

(ANSA) – ROMA, 12 NOV – "Siamo molto soddisfatti della decisione del Consiglio di Stato. Conferma non solo il principio di precauzione, che impone di effettuare test a ritroso fino a che non vi siano più casi di positività, ma soprattutto perché impone l’obbligo di informare tutte le famiglie dei bambini nati nel 2010. E’ una grande vittoria; vigileremo sull’esecuzione della decisione del Consiglio di Stato". E’ il commento del presidente del Codacons, Carlo Rienzi, alla decisione di oggi in merito all’effettuazione dei test da contagio da Tbc al Policlinico Gemelli di Roma. "Il ricorso di Regione e Gemelli – si legge in un documento – è stato accolto solo nella parte in cui rendeva obbligatoria l’esecuzione automatica dei test a tutti i bambini nati nel 2010. Mentre è stato chiarito che occorrerà chiamare tutte le famiglie dei bambini nati nel 2010 per spiegare loro l’opportunità di eseguire il test, che sarà esteso di tre mesi in tre mesi. E’ l’esatto contrario di quanto sostiene la Polverini; lei sa che nel gennaio 2011 ci sono stati molti bimbi positivi e quindi l’indagine va estesa indietro di 3 mesi e nel caso ancora più indietro".(ANSA).

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox