14 Settembre 2011

Tbc al Gemelli, la positività si allarga a una mamma

Il figlio è nato a luglio al policlinico Gemelli di Roma. Ad agosto è risultato positivo al test della tbc. La madre, a sua volta, si è sottoposta all’esame e ha scoperto di essere positiva anche lei. E ha presentato un esposto presso la procura di Roma. È la prima denuncia individuale, dopo quella collettiva presentata dal Codacons, sulla vicenda che da questa estate sta tormentando intere famiglie sottoposte ai controlli per la tbc dopo che un’infermiera, che lavorava presso la neonatologia dell’ospedale, è risultata malata. Sul caso è stata avviata un’inchiesta per epidemia colposa.
E mentre non è ancora chiara la dinamica della vicenda, continua la mobilitazione delle associazioni dei consumatori. Si è infatti attivato anche Codici, che annuncia di aver preso in carico la difesa dei genitori coinvolti. "Annunciamo – ha detto il segretario nazionale del Codici, Ivano Giacomelli – di assumerci anche i costi delle indagini difensive. Pertanto, invitiamo i genitori a scrivere a Codici all’indirizzo segreteria_nazionale@codici.org e a lasciare i propri recapiti. Gli operatori dell’associazione richiameranno tempestivamente i genitori".
 

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox