3 Febbraio 2011

“Taxi, nuovi tassametri ma senza scontrino”

"Taxi, nuovi tassametri ma senza scontrino"
 

Una denuncia dal Codacons e molte polemiche sui taxi, dopo la nota dirigenziale di tre giorni fa con cui l´assessorato alla Mobilità esortava le ditte incaricate ad aggiornare «immediatamente» i tassametri per rendere effettive le nuove tariffe. Sullo sfondo, l´attesa per la decisione del Tar che potrebbe bocciare i rincari. Carlo Pileri, presidente di Adoc, attacca: «C´è il rischio di truffe a danno dei consumatori, come già starebbe avvenendo a Fiumicino e Ciampino. E’ assurdo e fuori luogo procedere oggi alla modifica dei tassametri se non prevedono il rilascio della ricevuta obbligatoria automatica». Il Codacons commentando la nota del Comune parla di «comportamento vergognoso e irrispettoso» e annuncia un esposto in Procura contro l´assessore alla Mobilità Aurigemma e il sindaco Alemanno. Critiche al Campidoglio anche dalle opposizioni: «Anche l´applicazione della ricevuta automatica per i cittadini e il test antidroga per la sicurezza, sono contenute nella delibera approvata dal Consiglio Comunale e alle quali si dovrebbe dare seguito» ricorda il consigliere comunale Pd Athos De Luca. Mario Mei, capogruppo regionale dell´Api di Rutelli, ricorda come il Comune avesse annunciato che avrebbe atteso la decisione del Tar prima di dare il via libera all´adeguamento dei tassametri. Interviene anche l´assessore Aurigemma che smentisce di aver incontrato riservatamente sabato a pranzo in un bar i sindacalisti dei taxi, a partire dall´Ugl e nega che vi siano accelerazioni. L´adeguamento potrebbe essere completato su tutti i 7.200 taxi romani entro il 18 marzo: a dirlo era stato lo stesso Aurigemma in una nota dei giorni scorsi. (g.i.)

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox