31 Gennaio 2011

TAXI, AURIGEMMA: DA ANTITRUST PLAUSO PER MISURE TRASPARENZA

    IL CODACONS: ANTITRUST RIBADISCE BOCCIATURA DEI RINCARI LEGATI AGLI AUMENTI DELLE LICENZE

     
    La nota stampa emessa oggi dall’ assessore alle Politiche della Mobilità di Roma Capitale, Antonello Aurigemma, relativa all’incontro tra l’amministrazione capitolina e il Presidente dell’Antitrust Antonio Catricalà, non rappresenta nulla di nuovo e non cambia di una virgola la posizione dell’Autorità garante della concorrenza, che anzi proprio oggi ha confermato la bocciatura dei rincari tariffari. Lo sostiene il Codacons, che assieme alle associazioni di Casper (Adoc, Movimento Difesa del Cittadino e Unione Nazionale Consumatori) aveva sollecitato con un esposto un intervento dell’Antitrust sugli aumenti delle tariffe.
    In materia di taxi l’Antitrust aveva già promosso le misure introdotte dal Comune di Roma per incrementare la trasparenza e migliorare il servizio – spiega il Codacons – Anche noi riteniamo assai utili ed importanti le innovazioni apportate in questo campo, in quanto tese a favorire gli utenti del servizio, e non possiamo quindi che promuoverle.
    Tuttavia l’Antitrust ha confermato una assoluta bocciatura sul fronte dei rincari tariffari, relativamente al criterio che lega gli aumentati costi per i tassisti all’incremento delle licenze e quindi della concorrenza.
    Dalle dichiarazioni di Aurigemma, quindi, non emerge assolutamente nulla di nuovo, se non il tentativo dell’amministrazione capitolina di mischiare le carte e confondere le idee ai cittadini, lasciando intendere che vi sia stato un via libera dell’Antitrust agli aumenti delle tariffe giustificato dall’incremento delle licenze, via libera che né c’è stato, né mai ci sarà.

         
         

    Previous Next
    Close
    Test Caption
    Test Description goes like this
    WordPress Lightbox