7 Febbraio 2019

TAV: CODACONS CHIEDE PUBBLICAZIONE DEL RAPPORTO COSTI-BENEFICI

SE NON SARA’ RESO NOTO ENTRO LA MEZZANOTTE DI OGGI PRONTI A DENUNCE CONTRO GOVERNO PER OMISSIONE DI ATTI D’UFFICIO E FRODE

L’analisi costi benefici sulla Tav in possesso del Governo italiano deve essere resa pubblica entro la mezzanotte di oggi. In caso contrario scatterà una denuncia del Codacons contro l’esecutivo e il Ministro dei trasporti Toninelli per omissione di atti d’ufficio e frode.
Si tratta di un documento di importanza fondamentale per il paese, per i cittadini e per le imprese, e appare assurda e incomprensibile la decisione di tenere secretata la relazione, a maggior ragione se si considera che la stessa è stata già inviata ad una pluralità di soggetti tra cui istituzioni francesi ed europee – afferma il Codacons Piemonte e Valle d’Aosta – Le popolazioni locali hanno diritto di conoscere tutti i dettagli della Tav, e tenere loro nascosto il rapporto costi/benefici rappresenta una frode e un inganno che non esiteremo a denunciare in Procura.
Se dunque entro la mezzanotte di oggi il Governo non pubblicherà integralmente la relazione, scatterà una denuncia del Codacons alle Procure di Torino e Aosta per le possibili fattispecie di omissione di atti d’ufficio, frode, ingiuria al Parlamento e violazione di segreti di ufficio a favore di uno Stato straniero, in considerazione del fatto che la relazione è stata comunicata alle autorità francesi.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox