23 Settembre 2019

TASSA SU MERENDINE, CODACONS: NO A PRIORI, NON E’ MESSAGGIO EDUCATIVO MA SERVE SOLO A FAR CASSA

     

    TASSA IPOCRITA CHE ALL’ESTERO E’ STATA UN FLOP E HA CREATO DANNI ALL’ECONOMIA

    La sugar tax, ossia la tassa su merendine e bibite gassate allo studio del Governo, è una tassa ipocrita che vede la netta contrarietà dei consumatori e che non sarà in nessun caso accettata dai cittadini. Lo afferma il Codacons, pronto alle barricate contro il nuovo balzello.
    “La tassa in questione non lancia alcun messaggio educativo, e serve solo a fare cassa sulla pelle dei consumatori – spiega il presidente Carlo Rienzi – Non a caso all’estero tassazioni di questo tipo si sono rivelate un flop, non hanno migliorato lo stile alimentare dei cittadini e hanno creato danno all’economia, al punto da essere abbandonate da molti paesi”.
    “I consumatori italiani dicono “no” a priori alla tassa sulle merendine, anche in presenza di campagne e messaggi educativi, poiché è solo balzello ipocrita che varrà su pochi beni e non su tutti gli alimenti pericolosi per la salute umana, porterà ad una riduzione dei consumi e a un danno economico per il paese, senza avere alcun effetto sul fronte sanitario” – conclude Rienzi.

    Previous Next
    Close
    Test Caption
    Test Description goes like this
    WordPress Lightbox