17 Novembre 2015

“Targhe alterne inutili, nessuno controlla”. La denuncia del Codacons: solo 145 multe

“Targhe alterne inutili, nessuno controlla”. La denuncia del Codacons: solo 145 multe
Nella
prima giornata di targhe alterne, i controlli eseguiti dai Vigili sono
stati appena 725 su centinaia di migliaia di auto in circolazione, e le
multe elevate appena

 

“Le targhe alterne a Roma rappresentano un provvedimento totalmente inutile,  che impone sacrifici immensi ai cittadini senza garantire la piena legalità e il rispetto delle regole da parte di tutti”. Lo denuncia il Codacons, nella seconda giornata di limitazioni alla circolazione che sta interessando la capitale.
“Ieri, nella prima giornata di targhe alterne, i controlli eseguiti dai Vigili sono stati appena 725, su centinaia di migliaia di auto in circolazione, e le multe elevate appena 145 – spiega il Presidente Carlo Rienzi – Tali numeri dimostrano una palese incapacità dell’amministrazione di svolgere i dovuti controlli in strada, volti a garantire la legalità e il pieno rispetto dei divieti da parte di tutti”.
E che i controlli non siano sufficienti lo dimostra anche un monitoraggio svolto questa mattina dal Codacons: in Viale delle Milizie, tra le ore 11:30 e le ore 12, l’associazione ha registrato il passaggio di 123 auto; di queste il 17% aveva targa pari, ma nemmeno una pattuglia dei Vigili a controllare le automobili in circolazione.
“Chiediamo al commissario Tronca di avviare una indagine per accertare quante pattuglie della Polizia Municipale fossero oggi in strada a verificare il rispetto dei divieti – prosegue Rienzi – ed invitiamo l’amministrazione capitolina a rinunciare a provvedimenti come le targhe alterne, se non si è in grado di far rispettare le limitazioni alla circolazione”.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this