fbpx
4 Aprile 2019

Tar: sospese multe Antitrust 678mln a case e finanziarie auto

 

Sanzioni pecuniarie sospese con inserimento di una cauzione d’ importo pari alle sanzioni stesse; udienza di merito a febbraio 2020. Così il Tar del Lazio con una serie di ordinanze nell’ ambito di numerosi ricorsi proposti da case automobilistiche e società finanziarie, sanzionate per un totale di 678 milioni di euro dall’ Antitrust a inizio anno per l’ accusa di aver realizzato, tra il 2003 e il 2017, un ‘cartello’ per la vendita di automobili tramite finanziamenti. E tutto ciò allo scopo di alterare le dinamiche concorrenziali nel mercato della vendita di automobili dei gruppi di appartenenza attraverso finanziamenti erogati dalle rispettive ‘captive banks’. In particolare, si leggeva in una nota dell’ Antitrust, sono state riscontrate attività anticoncorrenziali delle società Banca PSA Italia, Banque PSA Finance, Santander Consumer Bank, BMW Bank, BMW, Daimler, Mercedes Benz Financial Services Italia, FCA Bank, FCA Italy, CA Consumer Finance, FCE Bank Plc., Ford Motor Company, General Motor Financial Italia, General Motors Company, RCI Banque, Renault S.A., Toyota Financial Services Plc., Toyota Motor Corporation, Volkswagen Bank GmbH, Volkswagen AG., nonché le associazioni di categoria Assofin ed Assilea. Molte di queste società hanno proposto ricorsi amministrativi, adesso decisi dal Tar con una serie di ordinanze identiche. I giudici hanno considerato che “salva la necessità di approfondire nella successiva fase di merito tutte le complesse questioni dedotte, anche in merito all’ entità della sanzione irrogata, l’ invocata tutela cautelare può essere accordata limitatamente alla sospensione della sanzione pecuniaria, subordinata alla prestazione in favore dell’ Autorità di una cauzione di importo pari a quello della sanzione irrogata, anche tramite idonea polizza fideiussoria”. Un mese di tempo è stato indicato come termine massimo per il deposito della cauzione, “decorso il quale, in caso di mancata prestazione della cauzione stessa, gli effetti della disposta sospensione decadranno”. Udienza di merito il 26 febbraio 2020. Tar: sospese multe Antitrust;Codacons,possibilità rimborsi La sospensione delle multe dell’ Antitrust alle case automobilistiche e alle società finanziarie “non cancella il diritto degli utenti a ottenere il rimborso per i danni economici subiti”. Lo afferma il Codacons, commentando la decisione odierna del Tar del Lazio. “Si tratta di una sospensione momentanea in attesa della decisione di merito, che al momento non influisce sulle possibili azioni risarcitorie da parte degli automobilisti coinvolti – spiega il presidente del Codacons, Carlo Rienzi – Se infatti, come crediamo, le sanzioni saranno confermate una volta eseguiti gli accertamenti del Tar, gli utenti coinvolti potranno agire attraverso il Codacons per ottenere il rimborso delle maggiori somme pagate a causa di un cartello che di fatto alterava la concorrenza determinando il rialzo dei costi dei finanziamenti”.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox