31 Marzo 2010

Tar Lazio annulla aumenti tariffe autostradali (A24 A25) su ricorso del Codacons

 
Annullati gli aumenti delle tariffe autostradali avvenuti nel 2006 e nel 2008 sulla A24 e sulla A25, tratte gestite da Autostrade dei Parchi. Il Tar del Lazio, infatti, ha accolto il ricorso del Codacons e della Provincia di Teramo, con cui si contestava l’illegittimità degli adeguamenti tariffari. L’annullamento dei rincari è motivato dal mancato rispetto del price-cap e degli obblighi di miglioramento del servizio assunti dal gestore e derivanti dalla Convenzione stipulata con l’Anas.
"Le conseguenze di tale sentenza sono enormi – afferma il Presidente Codacons, Carlo Rienzi – Innanzitutto già da domani gli aumenti dei pedaggi autostradali sulla Roma-L’Aquila (A24) e sulla Torano-Pescara (A25) andranno azzerati e le tariffe riportate indietro di 5 anni, ossia a quelle in vigore nel 2005. Ma soprattutto agli automobilisti che dall’1 gennaio 2006 ad oggi hanno utilizzato le due tratte autostradali, andranno restituite le maggiori somme pagate a causa di aumenti tariffari ritenuti oggi illegittimi dal Tar. Si tratta di milioni e milioni di euro – prosegue Rienzi – che, se non verranno rimborsati automaticamente agli aventi diritto (titolari Telepass, soggetti in possesso di ricevute o documenti che attestano l’utilizzo dell’autostrada ecc.) daranno vita ad una class action degli automobilisti contro Autostrade dei Parchi, azione di cui il Codacons si farà promotore".

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox