17 Maggio 2018

Talenti, cade nella buca braccio rotto da operare «Faccio causa al Comune»

LA STORIA Ha 73 anni e ha combattuto per tutta la vita contro i pregiudizi. Maria Laura Annibali continua a dare forza a migliaia di persone: è la presidente dell’ associazione Di’ Gay Project. Ieri alla vigilia della Giornata mondiale contro l’ omo-transfobia, doveva incontrare la vicepresidente della Camera Maria Rosaria Carfagna. Ma non ha potuto, la sua battaglia si è dovuta fermare a causa di uno dei tanti crateri di Roma. È inchiodata a un letto dell’ ospedale Fatebenefratelli con un braccio rotto. «Sono caduta per colpa di una maledetta buca vicino via Papini, nel quartiere Talenti dove avevo un appuntamento, questa città purtroppo è ridotta malissimo». Annibali ha pubblicato su Facebook la foto con il braccio fasciato e ha ricevuto centinaia di messaggi di solidarietà. «Grazie Roma, eri una bella città – dice l’ attivista dei diritti Lgbt – Ora guardati, triste, desolata e dolente, sembra che tu stia piangendo, chiedendo aiuto». AZIONE LEGALE Annibali oggi dovrà essere operata al gomito. «Poi dovrò fare fisioterapia per tre mesi. Sono dolorante, sconfortata: sono decisa a fare causa al Comune, non si possono ridurre così le strade della città, volevo soltanto fare una passeggiata e ora mi ritrovo in un letto di ospedale: in questi giorni avevo molti impegni, dovevo andare alla Camera, poi a Milano e invece sono qui, in un letto di ospedale, in attesa dell’ operazione». Molta la rabbia sul web: «Anch’ io devo qualcosa alla sindaca – scrive Angela – la frattura del malleolo sinistro per caduta sul marciapiede a causa di una buca». Secondo stime del Codacons, dopo la nevicata del 26 febbraio, sono oltre 200 mila le auto e gli scooter danneggiati dalle buche. Per non parlare dei pedoni, pronti a presentare il conto al Campidoglio per i danni subiti. Laura Bogliolo © RIPRODUZIONE RISERVATA.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox