29 Dicembre 2009

SUPERENALOTTO: TG1 SBAGLIA NUMERO SESTINA, E’ POLEMICA/ANSA

 
 
CODACONS,TUTELEREMO EVENTUALI VITTIME;MOSELLA(API), RAI SI SCUSI

          
            (ANSA) – ROMA, 29 DIC – Il Tg1 Rai delle 20.00 di ieri ha
dato in maniera sbagliata un numero della sestina del
superenalotto, comunicando erroneamente una combinazione diversa
da quella effettiva vincente del concorso numero 155 del 28
dicembre 2009 che in palio aveva qualcosa come 110 milioni di
euro.
  L’errore, prontamente segnalato ai media dall’Amministrazione
autonoma monopoli di Stato, ha suscitato preoccupazioni da parte
delle associazioni dei consumatori. In particolare, il Codacons
ha annunciato che tutelerà le eventuali vittime dell’errore
Rai. E anche la politica è intervenuta, con Donato Mosella di
Alleanza per l’Italia, che ha chiesto al Tg1 di scusarsi con i
telespettatori. Ma dalla redazione del Tg1 hanno spiegato che la
rettifica è stata prontamente fatta nella prima edizione utile,
quella del Tg di mezza sera di ieri.
    Come ufficialmente riportato sul sito di Aams (www.aams.it),
sul sito www.giochinumerici.info e sul sito di Sisal
(www.sisal.it), concessionario del gioco, la combinazione
vincente del concorso n 155/2009 è stata 34-36-61-62-78-88;
numero Jolly 55; numero Superstar 20. Un inviato del Tg1, ha
quanto si è appreso, ha assistito in diretta all’estrazione
nella sede dei Monopoli a Roma, dando però il numero 19 al
posto del 61, invertendo evidentemente la lettura della pallina
gialla estratta automaticamente dalla macchina.
   Aams ha rinnovato "l’invito ai giocatori e ai mezzi di
informazione a consultare le estrazioni ufficiali tramite i siti
web sopra citati e tramite i punti di gioco autorizzati".
   Ma questo invito non è bastato al Codacons: "Non possiamo
far altro che raccomandare a tutti i mezzi di comunicazione di
prestare la massima attenzione in circostanze del genere", ha
commentato il presidente Carlo Rienzi. "Hanno certamente una
grande responsabilità nel fornire questo tipo di comunicazioni.
Non oso immaginare cosa sarebbe accaduto se qualcuno avesse
reclamato vincite importanti. Vorrei aggiungere – ha
sottolineato Rienzi – che se qualcuno dovesse aver strappato la
ricevuta credendo di non aver vinto nulla, può rivolgersi alla
nostra Associazione perché ci sono i presupposti per chiedere
un risarcimento del danno".
   Per Donato Mosella (Api), "dopo il grave errore di ieri
sera, il Tg1 si scusi con i telespettatori. E’ opportuno –
aggiunge il deputato – che il telegiornale della rete ammiraglia
Rai si scusi con gli utenti del servizio pubblico per quanto
accaduto, nella speranza che nessuno abbia stracciato il
biglietto vincente dopo aver letto i numeri errati dagli schermi
del Tg1. Sarebbe veramente una beffa se qualche vincitore sia
stato tratto in inganno dal tg della tv pubblica". (ANSA).

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox