21 Settembre 2010

SUPERENALOTTO: RIENZI (CODACONS), FORSE NON E’ PIU’ NECESSARIO TETTO AL JACKPOT =

Roma, 21 set. – (Adnkronos) – "Il calo delle combinazioni

giocate al Superenalotto, dagli 85 milioni dello scorso anno in

occasione del jackpot record, ai 30 milioni per estrazione attuali,

possono essere spiegati con tre fattori: assuefazione al jackpot, meno

soldi alle famiglie, budget spalmato su un’offerta complessiva piu’

vasta dei giochi pubblici. A questo punto il tetto al jackpot, con la

creazione di vincite piu’ alte per le categorie inferiori di premio,

potrebbe risultare inutile a contenere la crescita delle giocate.

Stiamo effettuando pero’ in tal senso delle ricerche approfondite in

collaborazione con i Monopoli di Stato che verranno presentate il

prossimo 4 novembre". E’ quanto afferma Carlo Rienzi, presidente del

Codacons, ad Agipronews, al termine dell’incontro con i rappresentanti

di Sisal e dei Monopoli di Stato svoltosi presso la sede di Aams a

Roma.

 

      Nel corso dell’incontro, fa sapere il Codacons, sono stati messe

in luce alcune iniziative che verranno realizzate in collaborazione

con i Monopoli e con l’associazione dei consumatori: una campagna che

informi i giocatori sulle reali probabilita’ di vincita dei diversi

giochi, sui rischi connessi al gioco eccessivo e una limitazione sulla

pubblicizzazione per poker online e slot machines, focalizzando la

comunicazione sui giochi non solo sulle entita’ della vincita, ponendo

particolare attenzione ai rischi connessi al gioco tra i minori.

 
 

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this