21 Settembre 2010

SUPERENALOTTO: CODACONS, TETTO AL JACKPOT NON PIU’ NECESSARIO

(AGI) – Roma, 21 set. – "Il tetto al jackpot potrebbe non essere piu’ necessario". Carlo Rienzi, presidente del Codacons esce rasserenato dall’incontro di oggi pomeriggio con i vertici dei Monopoli di Stato e di Sisal sui possibili rischi di ludopatie connessi a un montepremi del Superenalotto. "Ci riserviamo comunque di approfondire meglio le relazioni che ci possono essere tra un montepremi cosi’ alto e l’allargamento della platea dei giocatori" ha spiegato Rienzi ad Agicos. "Stiamo valutando che in effetti si e’ passati dai 100 milioni di colonne convalidate a ogni concorso ai 30-40 milioni attuali. Le cause possono essere tre: l’assuefazione al jackpot, la minor disponibilita’ di denaro e il fatto che i giocatori si siano orientati verso altri prodotti. Sono questioni che approfondiremo nella ricerca che stiamo conducendo di concerto con l’Amministrazione, e che presenteremo il 4 novembre prossimo". Il Codacons, comunque, ha fatto delle richieste precise ad AAMS che coinvolgono tutti i giochi: "Chiediamo vengano fatte delle campagne pubblicitarie in cui si chiariscano le reali possibilita’ di vincita e si parli dei rischi connessi al gioco. I gestori dovranno evitare di incentrare gli spot sull’entita’ della vincita. Chiediamo, inoltre, che si limitino le pubblicita’ ai giochi piu’ pericolosi". (AGI) Red/Pgi

 
 

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox