18 Agosto 2013

Super lavoro per le agenzie di viaggio «Partenze annullate fino a martedì»

Super lavoro per le agenzie di viaggio «Partenze annullate fino a martedì»

SUPER LAVORO , ieri, per le agenzie di viaggio reggiane dopo la nota diramata dalla Farnesina che ha sconsigliato i viaggi in tutto l’ Egitto. Sono moltissimi i tour operator che hanno sospeso per questo weekend i voli per il Mar Rosso e le principali mete turistiche dell’ Egitto (Sharm El Sheikh, Marsa Alam, El Alamein e Marsa Matrouh). E ? mentre sono circa 10mila gli italiani che rientreranno nelle prossime ore in patria ? la maggior parte degli operatori turistici aderenti ad Astoi Confindustria Viaggi ha annullato le partenze per l’ Egitto e sta contattando i clienti per fornire alternative, congelare il viaggio o concordare il rimborso. «ABBIAMO alcuni clienti in Egitto a Sharm e all’ interno del resort, sono molto tranquilli e non si accorgono di nulla», fanno sapere dalla Planetario. Ma, in ossequio alle direttive del ministero degli Esteri le agenzie di viaggio sul territorio reggiano stanno ovviamente cercando di dissuadere i vacanzieri dal recarsi in territorio egiziano, sia a Il Cairo che nelle località turistiche sul Mar Rosso. CI SONO comunque viaggiatori reggiani che si trovano, in questo momento, nei vari resort sparsi tra Sharm el Sheikh, Hurghada, Marsa Alam e l’ ultima novità di questi anni: Marsa Matrouh. «Alcuni di loro rientreranno lunedì (domani per chi legge, ndr ), ma abbiamo sospeso le partenze fino a martedì», spiega una operatrice di Bluvacanze. «Stiamo annullando le prenotazioni, avevamo cinque persone in partenza per l’ Egitto ? precisa Simona Fontanesi, titolare della Baya Hibe Tours di via Ariosto ?. Nei giorni scorsi ci chiamavano molto preoccupati per la situazione e per gli eventuali pericoli, ora sono più sollevati. Stiamo cercando di dirottarli all’ ultimo minuto verso altre destinazioni, oppure avranno il rimborso del biglietto». Intanto il Codacons annuncia un’ azione collettiva in favore degli italiani – rimasti bloccati in questi giorni all’ interno di resort e strutture ricettive dell’ Egitto. «I ritardi del ministero degli Esteri nell’ inserire l’ Egitto tra le destinazioni sconsigliate sono gravissimi e ingiustificati, perche’ hanno spinto migliaia di italiani a recarsi nel paese per ritrovarsi ora reclusi all’ interno di villaggi e hotel ? fanno sapere dal Codacons ? e per questo motivo stiamo predisponendo un ricorso collettivo al Tar del Lazio contro la Farnesina, finalizzato a far ottenere rimborsi e risarcimenti a quei turisti italiani in vacanza in Egitto, che hanno visto irrimediabilmente rovinata la propria villeggiatura».
 

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox