9 Luglio 2015

Sullo stadio del Milan è già inziata la battaglia Pisapia: no ai pregiudizi

Sullo stadio del Milan è già inziata la battaglia Pisapia: no ai pregiudizi

il codacons annuncia una diffida e un esposto i grillini: “idea aberrante”. forza italia a favore.
LO stadio al Portello è un «tema da approfondire senza pregiudizi, sapendo che la città è divisa, che il consiglio comunale, a quanto ho letto, anche è diviso in maniera trasversale, e quindi sarà una bella sfida da affrontare». Così si esprime il sindaco Giuliano Pisapia, il giorno dopo l’ aggiudicazione della riqualificazione dei padiglioni 1 e 2 di Fondazione Fiera all’ impianto rossonero. Pisapia lascia capire che nulla è scontato: «Inizia un percorso in cui bisogna verificare la compatibilità ambientale, la sicurezza, il tema della viabilità: è una novità perché era abbastanza inaspettato. Ne prendiamo atto, non conosciamo ancora il progetto definitivo che dovrà essere valutato dalla giunta e dall’ aula». Si cimenta il fronte del no. Il Codacons con il comitato No stadio al Portello annunciano un esposto alla magistratura e una diffida al sindaco, per i consumatori «le criticità sono troppe». I contrari si allargano anche nella politica. Sel e ad alcuni esponenti del Pd, come il consigliere Carlo Monguzzi, si uniscono al coro di chi non vuole lo stadio lì anche i Radicali, che annunciano «un esposto alla Corte dei conti sul danno erariale inferto dal Comune per il mancato sfruttamento di San Siro», per il quale ora il Comune dorvà sondare le intenzioni di investimento dell’ Inter. I grillini milanesi e lombardi parlano di «un progetto aberrante» mentre è attendista il Pd, che, con il segretario metropolitano Pietro Bussolati attende di vedere il progetto prima di pronunciarsi. A favore dello stadio rimane la voce, un po’ isolata, di Forza Italia. (i. c.) ©RIPRODUZIONE RISERVATA.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox