12 Marzo 2014

Sula riscossione dela Tia il Codacons diffida il Comune

Sula riscossione dela Tia il Codacons diffida il Comune

CIVITAVECCHIA Mentre al Pincio sono in corso riunioni tra il commissario prefettizio Ferdinando Santoriello ed i liquidatori di Hcs per individuare la strada da intraprendere all’ indomani della sentenza del Tar del Lazio che ha di fatto annullato la Tia straordinaria del 2011, il Codacons torna a dare battaglia. «Evidentemente – ha spiegato il presidente dell’ associazione Sabrina De Paolis – la sentenza del Tar non è bastata a far desistere il Comune dal partorire ulteriori aborti giuridici, poiché i liquidatori hanno determinato l’ emissione di bollette per riscuotere una ennesima Tia straordinaria, ma questa volta riferita all’ anno 2009». E così il Codacons non è rimasto con le mani in mano e ha formalmente diffidato il Comune dal procedere con la riscossione della Tia straordinaria 2009, «in quanto – hanno sottolineato -il tributo risulta ampiamente prescritto. La diffida sarà anche inoltrata alla Procura della Repubblica e alla Corte dei Conti». D.G.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox