6 Settembre 2020

«Sui 2,4 miliardi stanziati spesi soltanto 200 milioni»

 

Sul bonus vacanze perplesse anche le associazioni dei consumatori. In particolare il Codacons non usa mezzi termini, definendo la misura «un fallimento totale al punto che solo una minima parte delle risorse stanziate dal Governo è stata utilizzata quest’ estate dagli italiani per le proprie vacanze». Il Coordinamento delle associazioni per i diritti degli utenti e dei consumatori sottolinea come solo poco più dell’ 8% dei fondi messi a disposizione dall’ esecutivo sia stato speso dai cittadini. «Sui 2,4 miliardi di euro stanziati dal Governo per il bonus vacanze ne sono stati spesi ad oggi poco più di 200 milioni di euro – spiega il Codacons – 1,4 milioni di famiglie hanno presentato domanda per il bonus, ma poi di fatto solo uno su 3 (circa 470mila) lo ha realmente utilizzato». Le cause di questo basso utilizzo, secondo l’ associazione, sono molteplici: «Prima di tutto una procedura eccessivamente macchinosa e complessa per richiederlo che ha spinto molte famiglie a rinunciare; l’ esclusione di piattaforme di prenotazione on line come Booking o Airbnb ha ridotto il bacino d’ utenza del bonus, oltre all’ ostruzionismo di alcuni albergatori ed esercenti, che hanno frapposto ostacoli alla fruizione (come ad esempio i soggiorni minimi di 7 notti).

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox