fbpx
5 Luglio 2017

STUPRO DI GRUPPO, CODACONS: COMMISSARIARE COMUNE DI PIMONTE

     

    ASSOCIAZIONE SI RIVOLGE AL MINISTERO DELL’INTERNO: AFFERMAZIONI SQUALLIDE E PERICOLOSE, SUBITO PROVVEDIMENTI

     

    Commissariare con effetto immediato il Comune di Pimonte e sospendere il sindaco in carica. Lo chiede il Codacons al Ministero dell’Interno, dopo le dichiarazioni del primo cittadino di Pimonte che ha definito una “bambinata” lo stupro di gruppo avvenuto mesi fa nel comune del Napoletano nei confronti di una ragazzina di 15 anni.
    “Si tratta di affermazioni di una tale pericolosità e gravità che il Comune di Pimonte deve essere subito commissariato, nell’interesse della collettività – spiega il presidente Carlo Rienzi – Chi liquida un reato sessuale ai danni di una minorenne come un gioco tra bambini è indegno, soprattutto se ricopre un ruolo istituzionale come quello di sindaco, e deve essere rimosso con effetto immediato dal suo incarico, perché evidentemente non si rende conto della pericolosità delle proprie affermazioni”.
    Per questo il Codacons chiede oggi al Ministero dell’Interno di provvedere con urgenza al commissariamento del Comune di Pimonte.

     

    Previous Next
    Close
    Test Caption
    Test Description goes like this
    WordPress Lightbox