15 Ottobre 2014

Strisce blu, un’ altra sentenza contro le multe

Strisce blu, un’ altra sentenza contro le multe

Il giudice di pace di Lecce – anche se non fa giurisprudenza – aggiunge un tassello alla disputa sul ticket delle strisce blu. Multare come se si trattasse di un divieto di sosta puro e semplice oppure pagare per il periodo di tempo residuale come predica il Ministero dei trasporti cui fanno sponda le associazioni dei consumatori, Oristano compresa? Giuseppe Paparella, giudice di pace di Lecce (dove il problema è identico a Oristano), ha annullato una multa che era stata fatta a un cittadino per il grattino scaduto. Violazione dell’ art.7 comma 1, lett.a) e comma 15, era la contestazione dell’ ausiliario di Lecce pari pari a quella che annotano i colleghi oristanesi. «L’ individuazione di aree di sosta condizionate al pagamento del ticket implica soltanto il pagamento (che nel caso specifico non è in contestazione) e non anche il rinnovo alla scadenza del tempo pagato. Non esiste una norma che equipara il mancato rinnovo all’ omesso pagamento. L’ ipotesi dell’ omesso rinnovo del parcheggio può al più essere equiparato ad un rapporto di natura privatistica simile a quello previsto per la sosta in aree di parcheggio meccanizzato, sicché può e deve essere richiesto il pagamento per il periodo di tempo residuale non pagato che è cosa diversa dalla sanzione per omesso pagamento della sosta. Il verbale di contravvenzione va quindi annullato». Esattamente quello che continua a ripetere il Ministero dei trasporti e che il Comune di Oristano non raccoglie per la paura -ha sempre detto l’ assessore Filippo Uras- di incorrere nei danni erariali per il mancato incasso delle multe, che -bisogna dirlo- fa tanto incasso. A Lecce il Codacons ha deciso di diffidare il Comune e il prefetto «affinché i diritti di cittadinanza siano preservati». In città Giorgio Vargiu, presidente dell’ Adiconsum, oggi sentirà la Prefettura per decidere insieme la data dell’ incontro dove finalmente mettere una parola chiara sulla vicenda. Antonio Masala.
 
 

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox