6 Novembre 2010

Stretta su prostitute e immigrati Accesso libero a internet wi-fi

ROMA – Giro di vite del governo sul "Pacchetto sicurezza". Allontanamento dei cittadini comunitari non in regola, foglio di via alle prostitute di strada, potenziamento dell’ Agenzia che confisca i beni della mafia e reintroduzione dell’ arresto in fragranza differita contro la violenza negli stadi. Il piano del ministro Roberto Maroni è composto da un Decreto legge e da un Disegno di legge. Il Consiglio dei ministri ha inoltre approvato la liberalizzazione delle connessioni wi-fi per internet nei luoghi pubblici. Un passo in avanti per chi naviga nel web per lavoro o semplicemente per avere informazioni o rimanere connnesso anche quando si è fuori casa. Dal 1 gennaio ci si potrà collegare ai punti di accesso pubblici senza essere più costretti a presentare un documento di identità. L’ accesso libero è però stato criticato dal procuratore nazionale Antimafia. La liberalizzazione, avverte Pietro Grasso, potrebbe «ridurre moltissimo la possibilità di individuare coloro che commettono reati attraverso internet». Per quanto riguarda l’ espulsione dei cittadini comunitari, è da tempo che il ministro leghista dell’ interno ci stava provando. Ora, in base alla normativa europea, l’ allontanamento coatto è possibile se il cittadino comunitario risiede in un Paese da più di 90 giorni, non ha un lavoro, né un reddito congruo né un’ adeguata sistemazione abitativa. «Noi introduciamo una sanzione che è l’ invito ad allontanarsi», spiega Maroni. Il mancato rispetto dell’ invito determinerà l’ espulsione se e quando il Disegno di legge verrà approvato dal Parlamento. La norma è stata inserita nel Ddl e non nel decreto perché il governo ha voluto notificare la legge all’ Unione europea, che già in passato ha criticato analoghe misure, per sapere «se è d’ accordo». Giro di vite anche sulla prostituzione. Sarà applicata la misura del foglio di via per chi non rispetta le ordinanze dei sindaci in materia. «Visto che il provvedimento non procedeva in Parlamento, abbiamo deciso di approvarlo e di inserire la norma sul reato di prostituzione nel Pacchetto sicurezza», spiega Silvio Berlusconi. «Berlusconi intraprenderà una lotta senza quartiere alla prostituzione? Un caso evidente di umorismo involontario», ha commentato sarcastico Fabio Evangelista, dell’ Italia dei valori. «Come mai il provvedimento di Maroni non prevede l’ espulsione di Berlusconi-Ruby? », aggiunge il verde Bonelli. Il Codacons segnala inoltre che il foglio di via è illegale se il Parlamento non approverà un’ apposita legge che vieta la prostituzione di strada su tutto il territorio nazionale. Le semplici ordinanze dei sindaci, avverte l’ associzione dei consumatori, sono già state ritenute illegali e impugnate al Tar. Per la sicurezza nelle manifestazioni sportive, viene reintrodotto l’ arresto in flagranza differita per chi commette reati nel corso di manifestazioni sportive entro 48 ore dagli eventi, sulla base delle riprese video. Agli steward vengono affidati più controlli e uno status che consente loro di operare dentro lo stadio come agenti di polizia giudiziaria. Il bilancio delle prime nove partite di serie A ha fatto registrare il 50% di incidenti in meno durante le partite e il 90% di feriti in meno rispetto allo scorso anno. Per aumentare l’ azione di contrasto alla criminalià organizzata, viene rafforzata l’ Agenzia nazionale per i beni confiscati alla mafia attraverso l’ autofinanziamento dell’ Agenzia stessa attraverso la messa a reddito dei beni confiscati. Viene esteso anche l’ accesso al fondo rotazione per le vittime di reati mafiosi e le associazioni. La carta di identità elettronica, infine, sarà obbligatoria per tutti, neonati compresi.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox